Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
domenica 20 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tutti condannati per l'omicidio di Desirée

Investire in Democrazia si fa a scuola

Sindaco con cartello Investire in Democrazia

Arriva a chiusura con un video messaggio del sindaco il ciclo di incontri sulla storia cittadina per 73 classi e 1.500 studenti empolesi



EMPOLI — On line, a distanza, nonostante questo Investire in Democrazia è stato comunque protagonista in oltre 70 classi delle scuole primarie, medie e superiori di Empoli. Si svolgono in questi giorni gli ultimi incontri sulla storia cittadina, che raccontano fatti ed episodi che hanno segnato Empoli e la sua comunità, e le conferenze conclusive on line saranno aperte da un video messaggio del sindaco Brenda Barnini diretto alle 73 classi partecipanti all'iniziativa, per un totale che supera i 1.500 studenti delle scuole empolesi.

Il sindaco inizia ricordando che Investire in Democrazia è uno dei progetti più longevi dell'amministrazione comunale: "Sono più di venti anni che il Comune di Empoli sostiene questo progetto che coinvolge tutte le scuole della nostra città e che propone percorsi formativi che aiutano i ragazzi ad approfondire i temi della storia, della storia nostra città e non solo. Io stessa, quando sono stata studentessa delle scuole medie, ormai tanti anni fa, ho avuto modo di partecipare a questo progetto e poi anche di partecipare al Viaggio della Memoria, che purtroppo non potrà tenersi neppure quest’anno causa Covid-19".

Barnini richiama dunque l'importanza di studiare la storia e i fatti perché "essere cittadini di Empoli vuol dire essere cittadini liberi che credono nella democrazia e che difendono i valori fondanti della nostra comunità". Sono stati 9 i progetti selezionati per questa edizione di Investire in Democrazia la cui ‘prima’ risale al 1997. I temi trattati sono stati quelli della memoria, della Resistenza, della legalità, della Pace e dell'ambiente.

Le realtà che sono entrate nelle scuole e, grazie ai formatori hanno parlato a studenti e insegnanti sono state: Associazione Nazionale Ex Deportati ANED, Amici dell’Archivio Storico di Empoli, Istituto Gramsci Toscano, PromoCultura, Arci Empolese Valdelsa, Istituto Storico Toscano della Resistenza e dell’Età Contemporanea e Safari Njema.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno
Quinos
Operazione Finanziata dal POR-FESR Toscana 2014-2020
Por Creo