Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
sabato 16 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'usura al tempo del Covid: così le mafie stanno soffocando l'economia | Roberto Saviano

NOSnews lunedì 28 dicembre 2020 ore 12:46

Il principe Carlo risponde agli auguri degli alunni toscani

Gli alunni hanno inviato dei biglietti di auguri nei quali hanno illustrato le bellezze locali, invitando la famiglia reale a visitare la Toscana



CASTIGLION FIORENTINO — I ragazzi della V B della Primaria Ghizzi di Castiglion Fiorentino hanno trovato una sorpresa sotto l'albero di Natale, una lettera da Clarence House, la residenza ufficiale londinese del principe Carlo d'Inghilterra.

I bambini castiglionesi e la Royal Family nel corso degli anni hanno avviato uno scambio epistolare. Questa volta l'occasione è stata il compleanno del principe celebrato il 14 Novembre.

Gli alunni appassionati della lingua inglese e delle tradizioni anglosassoni, hanno raccontato questi loro interessi e come suggeriva il loro libro d'inglese, si sono cimentati nella realizzazione di alcuni leaflets (volantini) e hanno scelto di valorizzare il paese dove vivono, Castiglion Fiorentino. 

Hanno scelto temi precisi su cui lavorare: territorio, tradizioni, patrimonio artistico e culturale, cibi caratteristici e lo hanno fatto in una maniera originale e colorata, dando spazio a fantasia e creatività. 

Hanno raccolto immagini, scattato foto, scritto testi per dare vita ad una serie di brochure scritte in italiano e in inglese che hanno decisamente catturato l'attenzione del Principe. “His Royal Highness was also most interested to hear all about your town, Castiglion Fiorentino and was very impressed by your leaflets” (Sua Altezza Reale era interessatissima di sapere tutto sulla vostra città, Castiglion Fiorentino ed è rimasta molto colpita dai vostri volantini) si legge nella risposta giunta a scuola.

Non è mancato l'invito a visitare Castiglion Fiorentino.

Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno