Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
domenica 17 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tensione al corteo no Green pass di Milano, la protesta non si ferma e partono le cariche della polizia

Formazione di filiera per la nautica versiliese

istituto nautico artiglio
L'istituto nautico Artiglio di Viareggio

Per i mestieri dell'economia del mare nasce l'accordo tra Provincia di Lucca e i tre istituti secondari Piaggia, Artiglio e Marconi



VIAREGGIO — La formazione dell’intera filiera della nautica è al centro di un accordo tra la Provincia di Lucca e tre istituti secondari versiliesi: il Piaggia, l’Artiglio» e il Marconi. L'obiettivo del progetto - che si inserisce nell’ambito del programma di cooperazione Interreg V-A Italia-Francia Marittimo, per il progetto E-job: Excellence Job on Board - è approfondire le opportunità di lavoro nel settore dei mestieri dell’economia del mare

Particolare attenzione è rivolta allo yatching di bordo, favorendo un percorso extra-curriculare di formazione orientato verso profili di chef e steward di bordo e di macchinista di bordo, nonché di promuovere la mobilità tra studenti a livello transfrontaliero Italia-Francia, quale occasione di scambio culturale e professionale tra studenti, ma anche tra gli stessi studenti e le imprese del settore nautico.

"La nautica – spiega il presidente della Provincia Luca Menesini, che ha appena siglato i tre accordi con i dirigenti scolastici degli istituti versiliesi – rappresenta uno dei settori più importanti per l’area della Versilia e per tutto il territorio provinciale in generale. Offre sbocchi professionali qualificati e importanti per i nostri giovani".

Coinvolti i tre istituti tecnici della Versilia: Artiglio per quanto concerne il settore della nautica in senso tecnico, Marconi per tutto quello che riguarda l’ambito alberghiero e Piaggia per le materie più afferenti all’ambito turistico.

Il progetto prevede la partecipazione complessiva di 100 studenti che prenderanno parte alle attività formative e 30 – 15 italiani e 15 francesi – che saranno protagonisti dello scambio tra scuole. Se, a causa del perdurare della pandemia da Covid-19, non fosse possibile realizzare l’attività di scambio con il Lycée Augier di Nizza, questa sarà sostituita con iniziative a distanza.

Ogni istituto realizzerà alcuni degli 8 obiettivi individuati nell’ambito del progetto, ovvero: Specificità e vincoli a bordo, Igiene a bordo, Lo chef a bordo, Stewardess a bordo, I territori della nautica da diporto nel Mediterraneo, Accoglienza turistica, Acquisizione e conoscenze linguistiche: acquisizione del vocabolario tecnico, Costruzione curriculum vitae/Tipologie di contratto/Legislazione sociale.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno
Quinos
Operazione Finanziata dal POR-FESR Toscana 2014-2020
Por Creo