Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
venerdì 03 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Migranti, Draghi: «Più coinvolgimento dei Paesi europei, i flussi legali sono una risorsa, non una minaccia»

hanNOScritto mercoledì 10 novembre 2021 ore 11:59

Un mondo di nuvole, presentazione a Capoliveri

Progetto "Un mondo di nuvole" - Aldo De Rose chitarra sola

Si tratta di un progetto partito dall'Istituto comprensivo di Marina di Campo e che ha coinvolto numerosi studenti elbani e non elbani



CAPOLIVERI —  Venerdì 12 novembre 2021 a partire dalle ore 16 la sala consiliare del comune di Capoliveri ospiterà la presentazione del progetto “Un mondo di nuvole”, un’iniziativa che vede coinvolti l’istituto comprensivo G. Giusti di Campo nell’Elba, l’Istituto G. Puccini di Parma, l’Istituto Comprensivo “S. Pertini” di Portoferraio, l’Istituto Comprensivo “Valtenesi-Manerba” (Lago di Garda), e l’Istituto Omnicomprensivo “Sergio Marchionne” di Amatrice, con il coordinamento dell’Associazione Culturale Persephone.

Un progetto che, nato all’Isola d’Elba e giunto alla sua quarta edizione, partito dal coinvolgimento delle scuole del territorio elbano in questo 2021 vedrà coinvolte altre scuole d’Italia assumendo una importante valenza nazionale.

“Un mondo di nuvole III” – spiegano i responsabili dell’associazione Persephone - ha visto la luce nel mese di luglio scorso ed è il frutto di un lungo lavoro svolto dai docenti e dagli alunni di cinque istituti italiani, all’interno di una rete di relazioni che ha disegnato una nuova geografia scolastica. Il progetto è stato seguito anche dalle ricercatrici di INDIRE (Istituto nazionale documentazione innovazione ricerca educativa)”.


Alla presentazione ufficiale del progetto di venerdì prossimo, saranno presenti i docenti Michele Intorcia e Lisa Stretti che esporranno l’intera iniziativa, le difficoltà, le possibilità evolutive e organizzative per la costruzione della rete nazionale di Istituti scolastici e altre realtà culturali. Ingresso libero, necessario il Green PassLa Sala Consiliare si trova al terzo piano dell’edificio comunale di Capoliveri Un Mondo di Nuvole III edizione costituisce un inedito di racconti, miti, poesie, favole, disegni e, per la prima volta, di narrazioni musicali da ascoltare sul canale You Tube “Un Mondo di Nuvole in Musica”, pubblicato come sempre con la casa editrice elbana Persephone Edizioni di Angela Galli, è probabilmente un piccolo capolavoro editoriale per consistenza, bellezza formale e contenuti.

"Le arti sorelle della Letteratura, Arte e Musica – spiega il docente Michele Intorcia nell’estratto del manifesto di Un mondo di nuvole - si incontrano per la prima volta nella terza edizione e realizzano uno degli intenti vitali propri della genesi di questa esperienza, insieme al desiderio di fare rete. La mole di pagine scritte ne è la testimonianza: oltre cinquecento fogli, centonovanta disegni, diciotto brani musicali, tra narrazioni e musica assoluta, caricati sul canale You Tube Un Mondo di Nuvole in Musica. La partecipazione di oltre duecento studenti, il lavoro e la passione a costo zero di venticinque docenti e il supporto incisivo e incondizionato di due Dirigenti scolastici in particolare, come il preside Davide Gambero di Marina di Campo e la preside Daniela Pieruccini di Portoferraio, entrambi arrivati quest’anno all’Elba e con i quali si punta a creare una rete nazionale di scuole con gli Istituti coinvolti, sono stati gli attori più importanti di questa terza edizione, insieme agli alunni e alle famiglie, queste ultime decisive per solidificare il rapporto scuola-territorio. Un mondo di nuvole III segna certamente una nuova strada da percorrere, per la partecipazione di più scuole, per l’elemento innovativo della musica, per la dimensione nazionale; la copertina scelta quest’anno e realizzata dall’alunna Amanda Chillè di 3C del Pertini di Portoferraio esprime al meglio la volontà di volgere lo sguardo verso un percorso innovativo e di avanguardia".

Nel dicembre 2019, invece, attraverso una normale corrispondenza via mail con la prima ricercatrice nazionale di Indire (Istituto nazionale documentazione innovazione ricerca educativa), la dott.ssa Alessandra Anichini, Un mondo di nuvole è entrato nelle attenzioni dell’Ente di ricerca affinché diventi un’esperienza e una buona pratica da proporre a livello nazionale. A seguito di questa collaborazione, il Sandro Pertini di Portoferraio ha aderito alle Avanguardie Educative. (Vai al link pubblicato su Indire https://www.indire.it/2021/01/25/un-mondo-di-nuvo... ) Di Alessandra Anichini e Francesca Pestellini di Indire è la prefazione pubblicata nel libro Un mondo di nuvole III, di cui si riporta un estratto che testimonia, chiaramente, il forte interesse di Indire e l’importante valore didattico ed esperienziale dell’iniziativa. 

"Un mondo di nuvole - commentano Alessandra Anichini e Francesca Pestellini - è un artefatto di grande qualità. Ci piace utilizzare queste due parole: artefatto e qualità. Due termini molto importanti nella scuola da sempre ed oggi in modo particolare. “Fatto ad arte”: un oggetto che è frutto di un lavoro artigianale, creativo, pensato e curato in ogni suo aspetto. Dal 2014 Indire, con il Movimento Avanguardie Educative, cerca di intercettare nelle scuole italiane quelle pratiche di innovazione che possano contribuire a migliorare la scuola, allontanandosi da metodologie datate e da un modello trasmissivo che poco spazio lascia alla creatività degli studenti. In questa ricerca tra le scuole italiane, ci siamo imbattuti in questa esperienza portata avanti da una scuola, l’IC Giusti di Marina di Campo, e poi accolta dall’IC Pertini di Portoferraio, dall’IC Puccini di Parma, dall’IC Valtenesi di Manerba del Garda e dall’IC Sergio Marchionne di Amatrice. Ci è sembrata un’esperienza significativa, anche per questa sua capacità di allargarsi, di contagiare che sta mettendo in atto. Ringraziamo quindi i ragazzi, prima di tutto, meravigliosi scrittori di testi, i loro docenti che li hanno sapientemente guidati, i dirigenti che rendono possibile l’attuazione di progetti come questo, le famiglie e il territorio, elementi chiave per un buon funzionamento della scuola." 

Durante la didattica in presenza e a distanza, gli strumenti digitali e la Rete hanno costituito e costituiscono tutt’ora un importante mezzo per il consolidamento della scrittura e la redazione delle pubblicazioni. Google Meet ha rappresentato un ponte e strumento utile per creare legami esterni con le altre comunità scolastiche: a giugno, infatti, alla fine del percorso editoriale e compositivo, si sono svolti diversi incontri tra le classi del Pertini di Portoferraio, Marina di Campo, Parma e Lago di Garda. Negli incontri in webcam hanno partecipato docenti, alunni e anche la preside Pieruccini; la Ds del comprensivo Pertini ha infatti discusso con la docente De’ Lutti e salutato i ragazzi della città romagnola. Esperienza quest’ultima che nella nuova nomenclatura scolastica prende il nome di Scuola in Rete: i ragazzi a turno si sono presentati e hanno fatto conoscenza, parlando di sé, delle loro aspirazioni, passioni e di Un mondo di nuvole. Descrivere i testi e i disegni ideati dagli alunni attraverso la musica è stata una delle grandi novità di Un mondo di nuvole III, era l’anello mancante, il linguaggio espressivo tanto atteso. Grazie all’adesione, in primis, dell’Istituto a indirizzo musicale di Portoferraio e alla disponibilità di diversi docenti, in particolare del professore di chitarra Alessandro Bigio, e poi delle scuole di Valtenesi-Manerba e Parma, si è riusciti a raggiungere per la prima volta l’obiettivo di creare brani musicali inediti da affiancare ai linguaggi della scrittura e dell’arte visiva.

"L’improvvisazione/composizione – spiega il professore di chitarra, Alessandro Bigio del Pertini di Portoferraio - è dare voce alla propria anima, non importa se ciò che viene fuori sia complessa o semplice, l’importante è che rappresenti ciò che sei in quel momento. Noi musicisti colti, e con colto non do un’accezione di importante ma riprendo da ciò che dice l’etnomusicologia e cioè musica colta come musica scritta e non di tradizione orale come la musica popolare, soprattutto dalla prima metà del ‘900 in poi, abbiamo perso l’abitudine di improvvisare, arrangiare o comporre brani, cosa che sino a pochi anni prima era la norma, vedi Bach, Mozart, Chopin e Listz, che erano non solo grandi interpreti e compositori ma anche ottimi improvvisatori. Ai ragazzi delle scuole è molto importante fargli mettere le mani nella composizione/improvvisazione, fin da subito, anche con pochi elementi, magari con le poche note che hanno imparato e stanno cercando di fare in modo più fluido ed elegante".  Successivamente sarà realizzato anche un video-documentario di Un mondo di nuvole III. Jan Amos Comenius, pedagogista, teologo e filosofo ceco, padre dell’educazione moderna, diceva, già nel ‘600 che: “Tutto ciò che quando si tratta di apprendimento produce gioia, rinforza la memoria”.

Gli Istituti coinvolti in Un mondo di nuvole III Istituto Comprensivo “Giuseppe Giusti” di Marina di Campo Classi: 1A, 1B, 2A, 2B, 2C, 3A Docenti: Laura Galli, Italiano; Valeria Gerallini, Italiano; Valentina Panarella, Italiano; Sabina Salari, Italiano; Lisa Stretti, Italiano; Lucia Taccola, Arte Dirigente scolastico: Davide Gambero Istituto Comprensivo “Sandro Pertini” di Portoferraio Classi 1C, 3E, 3C Docenti: Michele Intorcia, Italiano; Irene Giusti, Arte e Sostegno; Irene Garlatti, Arte e Sostegno; Giovanna Oliva, Sostegno; Alessandro Bigio, Chitarra; Marcella Chiesa, Musica e Pianoforte; Marco Sodano, Violino; Piergiorgio Piras, Chitarra; Hermes Sassaroli, Educatore Trailer e montaggio video: Carlo De Lauro, Matematica e Scienze Dirigente scolastico Daniela Pieruccini Istituto Comprensivo “G. Puccini” di Parma Classe II B Docente: Isabella de’Lutti Dirigente scolastico: Gastone Demaldè Istituto Comprensivo “Valtenesi” di Manerba del Garda Sede di Padenghe sul Garda Classe 1D Docenti: Raffaella Bartolo, Italiano; Liza Rendina, Arte; Concetta Gala, Sostegno; Giacomo Bonometti, Educatore; Ilaria Lana, Violino; Francesco Petrarca, Corno Dirigente scolastico: Marcella Ceradini Istituto Omnicomprensivo “Sergio Marchionne” di Amatrice Classe 3A Docenti: Manuela Martellucci, Italiano; Rosaria Angelucci, Arte e Tecnologia; Maria Teresa Marinelli, 1° collaboratore del d.s. Dirigente scolastico: Carla Parolari.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Progetto "Un mondo di nuvole" - Aldo De Rose chitarra sola
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno
Quinos
Operazione Finanziata dal POR-FESR Toscana 2014-2020
Por Creo