QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
lunedì 21 settembre 2020
corriere tv
Di Battista a Bari: «Il Movimento 5 stelle deve ricostruire la propria identità»

hanNOScritto giovedì 06 agosto 2020 ore 14:05

"Un mondo di nuvole", libro scritto dai bimbi

ilaria pascal
Ilaria Pascal 1 A, Istituto comprensivo Giusti

Il libro è il secondo volume e raccoglie i racconti degli studenti dell’Elba e di Parma. Ecco com'è nato il progetto e come è stato realizzato



CAMPO NELL'ELBA — "Un mondo di nuvole Vol. II è la continuazione di un progetto editoriale avviato l’anno scorso dai docenti, gli alunni e i genitori dell’Istituto Giusti di Campo nell’Elba con l’ex Dirigente scolastico Lorella Di Biagio. Come nella precedente pubblicazione, alla redazione di questa seconda edizione hanno partecipato i ragazzi del plesso della Secondaria di Marina di Campo e per la prima volta – segnale di una potenzialità che può trascendere le coste dell’Isola toscana – gli alunni dell’Istituto Comprensivo Statale “Giacomo Puccini” di Parma, seguiti dalla docente di Lettere Isabella De’ Lutti, la quale, in vacanza all’Elba, la scorsa estate, acquistò il primo volume di Un mondo di nuvole nella hall di un albergo della Costa del Sole".

Il lungo progetto ha permesso agli alunni, come ci racconta l’insegnante Michele Intorcia nella prefazione, di poter esplorare le diverse fasi della scrittura, dal flusso di coscienza creativo alla più razionale limatura e perfezionamento formale, la stessa redazione e revisione attraverso l’uso di programmi informatici, ma sono tante altre le considerazioni che emergono sia di carattere strettamente pedagogico sia nell’individuare nei racconti una spontanea tendenza verso generi vicini al Noir che permettono tematiche mitiche, una sete di mito che pur prendendo in prestito stereotipi dell’immaginario visivo contemporaneo, in cui i ragazzi sono immersi,legato soprattutto a Serial televisivi americani trasmessi dalle nostre emittenti, si trasformano poi in sotto storie personali legate al bisogno spontaneo della psiche di un certo tipo di narrazioni. Credo che il fenomeno osservato attentamente permetta nel suo insieme di formulare ulteriori teorizzazioni.

Durante la chiusura delle scuole e non, i mezzi digitali sono stati un ponte utile per creare legami esterni alla comunità scolastica, come nel caso di Manrico Murzi, poeta e scrittore elbano, ultimo allievo di Giuseppe Ungaretti, 90 anni, con il quale alunni e docenti sono stati in collegamento tra l’Elba e Genova alla fine di maggio, quando si cominciava a percepire quel leggero respiro post pandemia dopo giorni duri. Oppure con la prima media di Parma della collega Isabella; in quella occasione nacque un’amicizia spontanea e una forte curiosità tra gli alunni dei due Istituti, insieme a una vivace volontà di raccontarsi e scoprirsi a vicenda. Elena Flauto, invece, sceneggiatrice milanese, ha dato lezioni a distanza, dallo studio di casa, qualche volta in compagnia del suo cane e sempre contornata dagli scaffali della sua libreria, a un gruppetto di alunni della Secondaria di Campo durante un laboratorio pomeridiano finalizzato alla produzione di un cortometraggio, purtroppo mai realizzato per via del lockdown.

La pubblicazione di una seconda raccolta di racconti, poesie e miti con la collaborazione di Persephone Edizioni, la casa editrice elbana di Angela Galli, ormaiparte integrante di questo esperimento con la scuola di Campo, resta un’esperienza unica nel suo genere. Le docenti e i docenti che hanno collaborato in questi due anni sono stati sempre mossi da entusiasmo e affezione, riuscendo con dedizione a coinvolgere i loro studenti: Laura Galli, ex docente di Latino e Greco al Liceo Raffaello Foresi econvinta sostenitrice del progetto Un mondo di nuvole (sua la prefazione della prima edizione con il rimando alla commedia Le nuvole dell’ateniese Aristofane), Lucia Taccola, docente di Storia dell’arte, ideatrice delle copertine dei libri e curatrice dei disegni degli alunni, Grazia De Girolamo, docente di sostegno, Fabrizio Panizzi ed Elena Poli, docenti di Lettere della prima edizione ora insegnanti a Piombino e Cecina, Lisa Stretti (curatrice della redazione di questo secondo volume), Cinzia Di Fraia, Gaia Sarracco e Luigi Lamorte, nuovi e giovani docenti di Lettere che hanno accolto l’idea con passione. 

Ai genitori va la nostra stima per il vitale aiuto che da due anni stanno dando per la promozione del libro sul territorio, spesso accompagnato da quello degli alunni stessi, protagonisti indiscussi di questo viaggio,e tutti i colleghi che continuano a credere in noi donandoci sostegno morale e affettivo. Un grazie particolare alla Dirigente scolastica Lorella Di Biagio, con la quale è nata la prima edizione e al Dirigente scolastico Enzo Giorgio Fazio per aver dato continuità al progetto di ampliamento didattico.


Nonostante le difficoltà e il caotico rinnovamento che il corpo docente ha dovuto sostenere per via dell’epidemia (un evento epocale che resterà negli annali insieme all’uso della Didattica a distanza), la pubblicazione di Un mondo di nuvole Vol. II (racconti in quarantena) costituisce forse un “piccolo miracolo” reso possibile dalla determinazione di insegnanti e alunni. Ciò dimostra infatti che non tutto si è interrotto, non tutto è stato spezzato inavvertitamente e che la voglia di narrazione èstata forte.

Michele Intorcia, docente dell'Istituto comprensivo Giusti di Campo nell'Elba

Tag
 
Programmazione Cinema