Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
mercoledì 14 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

NOSpettacoli lunedì 15 marzo 2021 ore 15:13

Dalle aule fiorentine alla nomination agli Oscar

Massimo Cantini Parrini

Massimo Cantini Parrini è stato candidato agli Oscar per i costumi di Pinocchio, il film di Matteo Garrone sul burattino più famoso del mondo



FIRENZE — Una bella notizia ha colto di sorpresa la Toscana dello spettacolo, Pinocchio ha ricevuto due nomination agli Oscar, si tratta del film di Matteo Garrone è in gara per i costumi di Massimo Cantini Parrini e per il make up di Mark Coulier, Dalia Colli e Francesco Pegoretti. La cerimonia è in programma il 25 Aprile 2021.

Pinocchio è il più toscano dei toscani ma anche Massimo Cantini Parrini non scherza, a Firenze è nato, si è formato ed ha insegnato come docente all'Università.

Massimo è nato a Firenze dove fin da piccolo assieme alla nonna materna ha scoperto l'arte della sartoria artigianale. In quegli anni è rimasto folgorato dalla Galleria del Costume di Palazzo Pitti.

A 13 anni ha iniziato il suo percorso di studio ed è diventato collezionista di abiti d’epoca da tutto il mondo. Divenuto costumista ha continuato a collezionare vestiti e accessori e ad oggi la sua raccolta conta più di 4.000 pezzi.

Il suo percorso di studi è iniziato presso l’Istituto Statale d’Arte di Porta Romana di Firenze, con il diploma di perito in costume e moda. Sempre a Firenze prosegue gli studi al Polimoda - allora sotto l’egida di Emilio Pucci, dell’Università e del Comune di Firenze e affiliato al F.I.T. di New York. Consegue la laurea in Cultura e Stilismo della Moda con Maria Grazia Ciardi Dupré Dal Poggetto e con Cristina Giorgetti presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Firenze. Nel corso degli studi accademici vince il concorso al Centro Sperimentale di Cinematografia a Roma diventando allievo del premio Oscar, Piero Tosi, nel corso di costume.

Massimo Cantini Parrini ha trovato in Piero Tosi la guida della sua carriera fino alla scomparsa del maestro avvenuta nell’Agosto del 2019. 

Con Tosi è entrato nella Sartoria Tirelli come assistente costumista ed ha esordito nel cinema accanto alla costumista, anche lei premio Oscar, Gabriella Pescucci, per oltre dieci anni con grandi produzioni cinematografiche internazionali, teatro lirico e varie manifestazioni. 

E' stato esortato dalle docenti con le quali si era laureato a partecipare ai concorsi per insegnare all’Università di Firenze e poi all’Accademia di Belle Arti. Ha tenuto per anni corsi di laurea triennale e specialistica formando giovani costumisti. 

Cantini Parrini è l’unico costumista italiano ad aver vinto dalla prima nomination tre David di Donatello consecutivi oltre ad altri premi e riconoscimenti tra i quali spiccano Nastri d’Argento, Ciak d’oro e premiazioni in importanti festival cinematografici. 

L’Accademia di Belle Arti di Firenze gli ha conferito nel Gennaio 2019 il titolo di Accademico d’Onore.

Il Museo del Tessuto di Prato ha ospitato una mostra temporanea con i costumi di Pinocchio intravedendo quella maestria confermata oggi con la candidatura al premio più ambito del mondo dello spettacolo.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno
Quinos
Operazione Finanziata dal POR-FESR Toscana 2014-2020
Por Creo