{*/literal}{$bannerGoogleTag[$company]["desktop"]["gtm"]}{literal*}
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
domenica 07 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
A Sanremo vince il rock dei Maneskin

Le maestre e i custodi vanno in scena

Scuola primaria Gianni Rodari di Capannoli: vanno in scena le maestre e i custodi riscrivendo la famosissima fiaba di Biancaneve



CAPANNOLI — "All’inizio dell’anno scolastico, come da consuetudine, nel nostro plesso abbiamo scelto un tema interdisciplinare e trasversale: il volo, inteso come volo della fantasia, dell’immaginazione, delle emozioni."

Lo hanno spiegato le insegnanti della scuola primaria Rodari presentando quanto è successo.

"Volendo compiere appieno la nostra missione di far volare i nostri piccoli alunni anche in questo strano ed anomalo carnevale, abbiamo pensato di riscrivere la famosissima fiaba di Biancaneve in chiave ironica, ambientandola nel nostro territorio, nella nostra scuola, contestualizzandola nel nostro periodo storico caratterizzato dal Covid, al fine di sfruttare il valore psicopedagogico della fiaba: permettere ai bambini di comprendere e sublimare i problemi della vita reale con un po’ di sana allegria", dicono le maestre.
"Una volta scritta la fiaba rivisitata, abbiamo deciso di metterla in scena. Abbiamo coinvolto anche i nostri collaboratori scolastici ed abbiamo fatto del nostro meglio per drammatizzare la fiaba, ovviamente nel rispetto di tutte le norme anti-contagio".

Le insegnanti e i custodi hanno così interpretato la fiaba di “Biancaneve” personalizzata ed ambientata alla scuola primaria “G.Rodari”, dove un giorno, arriva la bella fanciulla, per sfuggire alla regina-strega, e chiede di essere ospitata.

La fiaba, riadattata alla situazione emergenziale e sanitaria che coinvolge tutta la società, attraverso personaggi nuovi che vanno a sostituire quelli tradizionali, vuole essere una "Riflessione sull’importanza delle regole e sui nuovi dispositivi di sicurezza. Tra una battuta e l’altra vengono ricordate, infatti, le regole previste dal regolamento del nostro Istituto e, con un pizzico di fantasia, alcuni strumenti si trasformano: Biancaneve si risveglia grazie ad un termo-scanner!"

"Speriamo che la rappresentazione di “Biancaneve e …le maestre e i custodi!” porti , seppur in modo virtuale, il teatro nelle case degli alunni e li faccia volare sulle ali della fantasia, grazie alla magia delle fiabe, in modo da colmare quel vuoto provocato dal Covid: le relazioni sociali, momenti di convivialità, che mancano particolarmente ai più piccoli e soprattutto in occasione del carnevale."

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno