{*/literal}{$bannerGoogleTag[$company]["desktop"]["gtm"]}{literal*}
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
domenica 07 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Orietta Berti: «Ho sentito tanti stonare, credono che cantare sia facile»

Scuole amiche per la pelle

Al via il progetto didattico che connette le scuole con l'industria conciaria. Coinvolti 250 studenti del Comprensorio del Cuoio



SANTA CROCE SULL'ARNO — Studenti del Comprensorio del Cuoio connessi con l'industria conciaria. Ha preso il via la nuova edizione di Amici per la pelle, il progetto didattico nato nel 2010 con l'obiettivo di far conoscere ai giovani il patrimonio di risorse connesso all’industria conciaria.

Quest’anno, come annuncia una nota dell'Associazione conciatori, il preogetto si presenta con un’edizione rinnovata, nel rispetto delle cautele connesse all'emergenza Covid-19. La tradizionale presentazione, che avveniva nelle singole scuole del distretto, è stata sostituita quest’anno da due incontri on line con docenti e studenti, il primo dei quali si è svolto martedì 2 Febbraio.

Il percorso coinvolge circa 250 studenti, collegati in diretta in videoconferenza dalle scuole medie di Santa Croce sull’Arno, Fucecchio, Castelfranco di Sotto, Ponte a Egola e Santa Maria a Monte.

I ragazzi realizzeranno tatuaggi su cuoio ispirati alle sensazioni vissute nell’ultimo anno. Il cuoio sarà messo a disposizione da aziende conciarie del territorio, con il supporto dell'Associazione conciatori e del consorzio conciatori di Ponte a Egola.

Il progetto, nato nel 2010 da un’idea del Gruppo Giovani Conciatori del distretto toscano in collaborazione con le amministrazioni del territorio, è stato poi esteso dall'Unione nazionale industria conciaria anche agli altri distretti conciari italiani.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno