Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
domenica 20 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tutti condannati per l'omicidio di Desirée

NOScorner venerdì 21 maggio 2021 ore 11:06

Scuola di sicurezza su alcol e droga alla guida

Due incontri organizzati dal Comune di Forte dei Marmi e Associazione Lorenzo Guarnieri, per sensibilizzare sull'abuso di alcool e droghe alla guida



FORTE DEI MARMI — Il 14 e 20 Maggio si sono tenuti presso la sede di Forte dei Marmi dell’Istituto Chini Michelangelo in modalità online due incontri organizzati dall’Amministrazione Comunale di Forte dei Marmi e dall’associazione “Lorenzo Guarnieri”, mirati alla sensibilizzazione sull’uso e abuso di alcool e droghe quando si è alla guida.

Gli incontri sono stati rivolti agli studenti delle classi quarte dell'Istituto e hanno visto la partecipazione della dottoressa Salvetti, psicologa che collabora con il SERT di Lucca, di Stefano Guarnieri, padre di Lorenzo, giovane vittima di un incidente stradale causato da un uomo che guidava sotto effetto di droghe e alcool. La famiglia Guarnieri ha fondato l’associazione dopo la perdita del figlio e ha contribuito alla promulgazione della legge che ha inserito l’omicidio stradale nel codice penale.

"I ragazzi hanno seguito con attenzione e serietà gli incontri - hanno sottolineato a conclusione del progetto l'assessore al Sociale Simona Seveso e il consigliere alla Pubblica Istruzione Alberto Mattugini - prendendo spunto per riflettere sui loro comportamenti e attribuendo maggiore valore alla vita e alle piccole azioni quotidiane. Questa iniziativa per la cui realizzazione e adesione ringraziamo in prima persona la dirigente, professoressa Monica Biagi, i docenti e gli studenti è stata una vera e importante lezione perché portatrice di testimonianze dirette, persone coraggiose che, raccontando le proprie esperienze personali e dolorose cercano di aiutare i giovani ad imboccare comportamenti e stili di vita corretti a tutela della loro vita."

Gli studenti sono stati invitati a riflettere, anche con l'ausilio di video dal forte impatto, sulla loro percezione del rischio che in molti risulta totalmente falsata e non corrispondente alla realtà e sui fattori che contribuiscono ad inibire o modificare la valutazione dello stesso rischio. 

A portare la propria testimonianza ai ragazzi anche Carlo, giovane che ha dovuto intraprendere un lungo percorso rieducativo in seguito ad un incidente di cui si era reso responsabile mettendosi alla guida con un elevato tasso alcolemico.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno
Quinos
Operazione Finanziata dal POR-FESR Toscana 2014-2020
Por Creo