QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
lunedì 21 settembre 2020
corriere tv
Di Battista a Bari: «Il Movimento 5 stelle deve ricostruire la propria identità»

NOSnews lunedì 14 settembre 2020 ore 12:37

Primo giorno di scuola in Toscana

Il 14 Settembre aule aperte anche in Toscana dopo i lavori di adeguamento delle aule e con le nuove misure di sicurezza e prevenzione dal Covid-19



FIRENZE — In Toscana scuole aperte per oltre 500.000 studenti che tornano alla didattica in presenza nelle scuole statali e paritarie tra infanzia, primaria e secondarie di primo e secondo grado.

L'assessore regionale all'istruzione ha diramato un saluto agli studenti ed al personale delle scuole "Il mio ringraziamento va ai dirigenti scolastici, ai docenti e al personale tutto per lo straordinario lavoro fatto nei mesi estivi per riorganizzare gli spazi e i tempi al fine di consentire di riprendere l’attività didattica nel migliore dei modi.Rivolgo poi un pensiero particolare a tutte le alunne e a tutti gli alunni che maggiormente hanno sofferto della mancanza di una didattica in presenza nei mesi scorsi. Ovviamente il mio saluto è rivolto anche alle studentesse ed agli studenti dei nostri percorsi di Istruzione e formazione professionale, a quelli delle scuole serali e del mondo carcerario".

Il saluto prosegue "Quest'anno scolastico ci presenta ancora la sfida di una pandemia con la quale bisogna saper convivere, consapevoli che non esiste il “rischio zero”, dobbiamo garantire la massima sicurezza possibile e per questo occorre un impegno di tutti: a partire dalle famiglie, agli insegnanti, a tutto il personale scolastico che vi accoglierà nelle scuole, fino a voi studenti, dai più piccoli ai più grandi. Non sono sufficienti le regole senza un impegno costante di tutti nel rispettarle. Abbiamo da affrontare un ulteriore sacrificio, che ci consentirà di poter ripartire, mettendo al primo posto sempre la sicurezza, per tutelare noi stessi e gli altri. Come Assessora regionale all'istruzione e come persona che “vive” la scuola da sempre, ho fiducia in voi e sono certa che darete esempio di responsabilità nel gestire questo tempo difficile, seguendo scrupolosamente le regole per il vostro bene e per quello di chi avete vicino. E saprete farlo con quella curiosità e con quello spirito di solidarietà che vi contraddistingue nella vostra giovinezza".

"La riapertura della Scuola non poteva essere rimandata ancora. Ciascuno di voi desiderava ardentemente tornarvi, per incontrare i compagni e gli insegnanti, per riprendere il percorso che è fondamentale nella vostra crescita educativa e formativa. Sono state fatte azioni importanti e straordinarie per la Scuola in questi mesi. Anche come Regione Toscana abbiamo investito ingenti risorse per garantire una "Scuola aperta a tutti!". Molti di voi potranno contare anche su strumenti tecnologici che prima non avevano. Come Regione abbiamo messo a disposizione delle vostre scuole tablet, computer e strumenti per la connessione. Lo abbiamo fatto con convinzione e determinazione ben sapendo che quando investiamo risorse economiche nella Scuola investiamo nel futuro della nostra meravigliosa regione, investiamo nei nostri giovani cittadini. Ricorderò sempre con emozione e grande gioia le parole di molti di voi, che ho incontrato in questi anni, che mi hanno detto con sincera spontaneità e con il sorriso: "è bello stare a scuola!". Ecco, la Scuola toscana è pronta ad accogliervi, ad aiutarvi nella vostra crescita umana e formativa. Care ragazze e cari ragazzi, siate fieri e “difensori” della vostra scuola: è lo strumento più potente per crescere come cittadini consapevoli e davvero liberi. Vi auguro con un sorriso grande buon anno scolastico, ricco di soddisfazioni, di risultati e di amicizia. Le vostre famiglie e i vostri insegnanti vi accompagneranno in questo cammino. La Regione Toscana sarà al vostro fianco, orgogliosa di voi. Buon Anno Scolastico!" ha concluso. 

Tag
 
Programmazione Cinema