Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
mercoledì 14 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

NOSport giovedì 25 marzo 2021 ore 09:27

Perché Antognoni è la bandiera della Fiorentina

Perché Giancarlo Antognoni non è stato solo uno dei calciatori che hanno giocato per la squadra della Fiorentina ma è oggi il suo volto e il suo cuore



FIRENZE — Ero piccolo quando vedevo sventolare, a Fiesole, il volto stilizzato di Antognoni. "Onora il padre" c'era scritto sotto e solo crescendo ho capito il senso di quelle parole, perché Antognoni non era solo un giocatore per la squadra della Fiorentina, ma anche il suo volto e il suo cuore.

Il giovane Giancarlo, cresciuto col mito di Gianni Rivera, sin da piccolo si era appassionato al calcio. Nel '72 fu acquistato dal club gigliato, dove militerà fino all'’87. Vinse una Coppa Italia nel '75 e sfiorò alcuni scudetti, come nel campionato dell’’81, perso amaramente nell'ultima giornata contro la Juventus. La memorabile vittoria del mondiale nell'’82 lascerà indelebile il suo nome nella storia e lo porterà a una piena affermazione, come uomo e come giocatore.

Giancarlo amava Firenze e Firenze amava Giancarlo. il connubio dura tuttora con una passione mai finita, un rispetto e un'ammirazione reciproca che solo pochi altri grandi calciatori del calibro di Batistuta o di Baggio, seppur in differenti circostanze, sono riusciti ad avere.

La sua Firenze si è fermata quando il portiere del Genoa, Silvano Martina, lo travolse causandogli la rottura della tempia e lasciandolo esanime sul terreno di gioco, o quando in un contrasto di gioco con il sampdoriano, Luca Pellegrini, si ruppe tibia e perone; una carriera sfortunata la sua che avrebbe potuto fiorire ed esplodere, se solo non avesse scelto il cuore.

L'immagine del ragazzo che gioca guardando le stelle è stampata sulle magliette e viene sbandierata le domeniche in curva, dove viene invocato il suo nome e sono realizzate coreografie per il suo ritorno nella città che l'ha adottato e che gli rimarrà sempre legata.


Cosimo Mosca, 4G Liceo Classico Michelangiolo, Firenze

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno
Quinos
Operazione Finanziata dal POR-FESR Toscana 2014-2020
Por Creo