Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
domenica 17 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tensione al corteo no Green pass di Milano, la protesta non si ferma e partono le cariche della polizia

fattiNOStri domenica 19 marzo 2017 ore 21:38

A tu per tu con la Confcommercio

Il marketing sensoriale non ha più segreti.



PISA — In rappresentanza della redazione di NOS un gruppo di studenti del Villaggio Scolastico di Pontedera, accompagnati dal coordinatore editoriale, prof. Giuseppe De Benedittis, ha voluto incontrare la Confcommercio di Pisa. Al nostro arrivo nella sede pisana di via Chiassatello, a bordo del trenino rinominato: “treniNOS”, siamo stati accolti cordialmente dal “collega” Alessio Giovarruscio, addetto stampa, che ci ha presentato la Presidente, Federica Grassini, il Direttore, Federico Pieragnoli, e Francesco Ciampi, Presidente del gruppo Giovani Imprenditori. La Presidente e il Direttore hanno esordito salutandoci con grande cordialità e ringraziandoci per la nostra iniziativa e offrendoci un’esauriente e chiara presentazione della Confcommercio. Poi è venuto il momento della nostra intervista per quiNOS.it .

Rispondendo al nostro primo quesito sulla funzione dell'e-commerce in un’impresa piccola o media, il Direttore Pieragnoli ha affermato che può fornire ottime occasioni di business, anche se da taluni è visto come un concorrente sleale. La Presidente Grassini ha precisato che un e-commerce ben gestito potrebbe costituire un’ottima opportunità, anche per le piccole e medie attività commerciali, per esempio nel settore abbigliamento per smaltire le rimanenze stagionali.
Li abbiamo interrogati poi sulla relazione con la clientela e il dott. Pieragnoli ci ha fatto presente quanto sia necessario migliorare l’atteggiamento, non sempre accogliente e referente, di chi sta dietro il banco. E la dott. Grassini ci ha illustrato alcuni nuovi tipi di approccio commerciale, quali il così detto “marketing sensoriale”, che utilizza profumi, musiche, luci, colori, sempre accompagnati da un atteggiamento appropriato da parte dei commessi; sono tutti elementi che potranno creare un cliente soddisfatto, “un cliente che ritornerà”.
La nostra domanda: “È sufficientemente valorizzato il turismo nel territorio?” ha trovato una Presidente molto decisa e propositiva che ci ha risposto che, in effetti, sarà importante riqualificare i principali percorsi turistici locali, trovando nuove formule per presentare in modo più valido e accattivante eventi come la “Luminara” o il “Gioco del Ponte”, oggettivamente meno conosciuti, fuori Pisa, rispetto ad altre iniziative folkloristiche toscane. Valorizzando eventi ed iniziative locali avremo dei positivi ritorni, ha sottolineato la Presidente, sia per il commercio, sia per l’ospitalità alberghiera che oggi fa “il pieno” in occasione di iniziative di città vicine, come per il “Lucca Comics” e il “Pistoia Blues”.
“Abbiamo sentito parlare del Terziario Donna: cos’è?” Con il Terziario Donna ci occupiamo di ottenere la parità dei sessi anche nell'attività imprenditoriale, valorizzando le imprenditrici. Noi, ha rilevato con una punta d’orgoglio la Presidente, siamo state le prime ad adattarci e a riprenderci dalla crisi economica iniziata nel 2008 e, anche se al momento non siamo numerose, siamo tutte generalmente capaci e molto decise. La Confcommercio per mettere in rilievo queste capacità ha istituito da quest’anno il premio “Donna Impresa”. Vedendoci interessati all’argomento, la dott. Grassini ci ha invitato come redazione di NOS alla prossima cerimonia di premiazione.
Il nostro interesse per l’argomento lavoro e la chiarezza delle risposte dei nostri interlocutori avrebbero moltiplicato le nostre domande. Ma abbiamo dovuto limitarci a un’ultima richiesta in merito ai consigli da dare a un giovane dubbioso se avviare o no un'attività imprenditoriale. La Presidente della Confcommercio e il Presidente dei giovani Imprenditori ci hanno risposto che quel giovane potrà avere da un’associazione di categoria molti consigli utili, ma la condizione di base è che il futuro imprenditore si presenti con una mente aperta, creativa, con una buona idea di partenza e, insieme, con tanta tenacia e umiltà. E, soprattutto, ha ribadito la Presidente Grassini, dovrà aver completato il proprio percorso di studi, anche eventualmente universitari, perché metodi, disciplina e contenuti degli stessi ci aiuteranno in qualsiasi attività lavorativa, in particolare se imprenditoriale.
Virginia Asya Bacci, Giulia Rubiconto

4B XXV Aprile - Liceo Classico, Pontedera

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno
Quinos
Operazione Finanziata dal POR-FESR Toscana 2014-2020
Por Creo