Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
giovedì 28 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Beppe Sala, le minacce la pazienza e l'incoscienza

NOSnews martedì 18 febbraio 2020 ore 13:37

Coop di studenti per salvare l'organo di Puccini

Una impresa cooperativa simulata ideata e creata da studenti ha promosso un progetto con l'obiettivo di salvare lo strumento musicale dall'abbandono



LUCCA — Gli studenti della scuola secondaria di primo grado C. Massei di Mutigliano, dell’Istituto Comprensivo Lucca 4 hanno promosso il recupero e il restauro dell’organo della Pieve dei Santi Ippolito e Cassiano, suonato da Giacomo Puccini, e probabilmente utilizzato dal musicista per comporre alcune opere ritrovate recentemente. L'iniziativa fa parte del progetto “Verso Toscana 2030” promosso da Confcooperative Toscana e dalla Federazione Toscana delle Banche di Credito Cooperativo, con l’obiettivo di diffondere la cultura cooperativa nelle scuole attraverso la creazione di ICS.

Da 18 anni nella scuola è attivo un progetto musicale attento al patrimonio musicale lucchese e in particolare alla figura di Puccini. Gli studenti di Mutigliano hanno così deciso di dedicare il loro progetto di ICS alla promozione del recupero dello strumento, che, in Lucchesia, è l’unico tra quelli utilizzati da Puccini a non essere funzionante.

Il restauro dell’organo porterebbe benefici in quanto attrazione turistica legata ai percorsi pucciniani, ma anche per l’Istituto scolastico stesso: nella Pieve dei Santi Ippolito e Cassiano si tiene ogni anno il concerto finale del progetto musicale della scuola “Accordiamoci per Concentrare”, quest’anno in programma il 15 maggio. La costituzione dell’Impresa Cooperativa Simulata, la “Giaco_Pucci gang” alla presenza del Dott. Luca Silvestrini, della Bcc di Pescia e Cascina è avvenuta nella mattina del 17 febbraio proprio nella chiesa, alla presenza delle classi 2 A e 2 C e dei professori tutor tra cui Baroni, Della Santa, Giuliani De Santis, Tonarelli. Presente Claudia Fiaschi, vice presidente nazionale di Confcooperative e presidente di Confcooperative Toscana, Elisa Guazzelli, socia-lavoratrice della Cooperativa La Gardenia e tutor del progetto, Alessia Biondi, responsabile del progetto per le province di Lucca e Massa, Emilia Ciampanella, dirigente scolastica, e Daniele Cianchi, presidente del Consiglio di Istituto, gli assessori del Comune di Lucca, Ilaria Vietina e Valentina Mercanti oltre ad alcuni consiglieri comunali e al parroco don Alberto Brugioni.

“Siamo felici di poter presentare la costituzione di Imprese Cooperative Simulate, nate sui banchi di scuola su progetti interessanti e utili al territorio, come questo della scuola Massei - ha detto Fiaschi - le ics dimostrano come il mondo cooperativo possa trasmettere alla scuola quei valori e quelle competenze che servono a dare ai ragazzi strumenti utili al loro futuro ma anche comunicare entusiasmo e promuovere metodi che valorizzano il lavoro di squadra”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno
Quinos
Operazione Finanziata dal POR-FESR Toscana 2014-2020
Por Creo