Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
martedì 17 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Azovtsal, il momento in cui i combattenti ucraini lasciano l'acciaieria dopo il lungo assedio

NOSpettacoli domenica 12 febbraio 2017 ore 19:05

​Gabbani trionfa al festival di Sanremo 2017

Dall’allegria del primo classificato alla commozione della Pavone, premiata "alla carriera".



SANREMO — La 67esima edizione del festival di Sanremo si chiude col botto: la finale, che ha visto il trionfo a sorpresa di Francesco Gabbani, ha totalizzato una media di 12.022.000 spettatori con il 58,4% di share. Un successo incredibile per la coppia Conti e De Filippi che hanno registrato il miglior dato di ascolti dopo la finale del 2002. Francesco Gabbani ha vinto il festival di Sanremo 2017 con Occidentali’s Karma, battendo la super favorita annunciata per questa edizione Fiorella Mannoia e il suo inno alla vita “Che sia benedetta” che si è aggiudicata anche il Premio della Sala Stampa intitolato a Lucio Dalla. Terzo posto per Ermal Meta che, dopo la vittoria nella serata delle cover, si porta a casa un altro riconoscimento prestigioso: la sua “Vietato Morire” si è aggiudicata il Premio della Critica “Mia Martini”.
Ottimo risultato anche per Michele Bravi che si è posizionato al quarto posto con la sua “Il diario degli errori”, una sorta di rivincita dopo il buio periodo discografico seguito alla sua vittoria a Xfactor.
 Qualche disappunto ha creato vedere “Fatti bella per te” di Paola Turci, quinta classificata. Personalmente speravo di vedere Paola almeno sul podio, sia come riconoscimento per una carriera tortuosa ma bella, sia sopratutto per il brano moderno ed esplosivo con un bellissimo e significativo testo (che ha la stessa Turci fra gli autori).
Molto scalpore c'è stato per il posto in classifica di Fabrizio Moro, solo settimo, nonostante il suo brano sia stato fra i più apprezzati del festival.
 Riconoscimento di consolazione per Al Bano, eliminato venerdì dalla gara, che ritira il Premio “Giancarlo Bigazzi” per il miglior arrangiamento per “Di rose e di spine”.

“Non me l'aspettavo, non me lo aspettavo davvero. Magari ci speravo in un angolino del mio cuore, ma non me lo aspettavo" sono le prime parole di Gabbani dopo la vittoria. Nella conferenza stampa, in merito alla possibilità di andare all' Eurovision Song Contest, risponde: "Sì, ma devo ripassare l'inglese".La serata è iniziata con l’esibizione dei “Ladri di Carrozzelle”, band fondata 28 anni fa da ragazzi con diverse abilità. E’ seguito un bellissimo momento dedicato agli eroi di tutti i giorni: carabinieri e poliziotti che hanno parlato della loro attività  vissuta come passione più che come lavoro. Maurizio Crozza nei panni di Razzi, ha fatto il suo ingresso a sorpresa, di persona, nell’Ariston.
 Poi c’è stato il momento del super ospite "internazionale" (come l'ha definito Conti) della serata: Zucchero, col suo nuovo singolo e con una esibizione virtuale, molto emozionante insieme con Pavarotti.
 Serata davvero ricchissima di ospiti: Diana del Bufalo, Giusy Buscemi e Alessandra Mastronardi, le ragazze della nuova fiction Rai “Studio Uno”; il ballerino Sven Otten e la crew di Dance Dance Dance e poi ancora Enrico Montesano, Geppy Gucciari, Amara, l’autrice del brano in gara della Mannoia, con Paolo Vallesi e altri ancora.
 Ci sono stati momenti di viva commozione da parte di tutto il pubblico presente quando Rita Pavone ha ricevuto il Premio alla Carriera assegnatole dalla Città di Sanremo: una standing ovation ha salutato la sua interpretazione di “Cuore”.

Giulia Bitossi

4A Liceo Scientifico XXV Aprile - Pontedera


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno
Quinos
Operazione Finanziata dal POR-FESR Toscana 2014-2020
Por Creo