Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
lunedì 02 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Jacobs: «Sono solo nato in Texas, l'Italia è la mia Nazione». Tamberi: «Sono l'uomo più felice al mondo»

NOSnews lunedì 14 giugno 2021 ore 11:59

Orientati alla formazione tecnica da Its Fantastic

Istituti Tecnici Superiori come formazione alternativa all'offerta universitaria, il progetto ha coinvolto sei scuole in tre province toscane



SAN MINIATO — In sei istituti toscani è stato portato a termine un progetto che ha permesso ai ragazzi di prendere coscienza dell'opportunità offerta dagli Istituti Tecnici Superiori, ovvero gli ITS, come formazione alternativa all'offerta universitaria.

Il progetto “ITS Fantastic!” ha coinvolto l'istituto tecnico Carlo Cattaneo di San Miniato (Pisa), l'istituto Checchi di Fucecchio (Firenze), il Sismondi Pacinotti di Pescia (Pistoia), il Pacinotti di Pontedera (Pisa), i licei Carducci di Volterra (Pisa) e il Russoli di Pisa e Cascina.

La Regione Toscana, attraverso il programma Giovanisì e i fondi del Por Fse 2014-2020, ha finanziato un progetto del Polo Professionale Moda che ha coinvolto alcune delle scuole a esso aderenti per aiutare i giovani nella fase di orientamento scolastico post diploma aprendo lo sguardo anche a opportunità spesso da loro non conosciute. Un vero peccato visto che i sette ITS toscani ad oggi hanno una capacità di placement media attorno all'80 per cento, grazie al collegamento diretto con il mondo del lavoro e la funzione di creare tecnici specializzati attraverso corsi di alta formazione biennali.

Il progetto ha come capofila l'istituto tecnico Carlo Cattaneo di San Miniato (Pisa), che ha scelto di effettuare questa campagna di informazione nei confronti degli studenti applicando una modalità interconnessa al mondo dei social e dei video, cercando quindi di parlare al proprio target attraverso forme di linguaggio a loro più conosciute. 

Due sono state le fasi di realizzazione, che si è sviluppata tutta nel corso del 2021 e ha coinvolto tutti i sette ITS toscani: oltre a MITA di Scandicci, legato alla moda e quindi direttamente connesso al PTP Pro.Mo., hanno aderito anche EAT (agroalimentare) di Grosseto, ISYL (nautica) di Viareggio (Lucca), ENERGIA E AMBIENTE di Colle di Val d'Elsa (Siena), VITA (scienza della vita) di Siena, TAB (turismo, arte e beni culturali) e PRIME (meccanica e industria 4.0) di Firenze. 

Nella prima fase sono state realizzate delle video interviste ai referenti dei vari ITS affinché, con un linguaggio più vicino a quello degli adolescenti, spiegassero la loro mission e dessero informazioni utili per le iscrizioni portando esempi concreti delle proprie azioni: in questo modo i ragazzi hanno potuto scoprire la necessità nelle aziende di tecnici qualificati per l'utilizzo dei droni in agricoltura piuttosto che nella produzione di moda di alta gamma, oppure di “destination manager” nel turismo e professionisti nel campo della produzione tramite addizione di polveri. 

Tutti questi video hanno dato vita a canali Youtube, Facebook e Instagram dove poter reperire altri materiali, trovare i collegamenti agli ITS e ai materiali di comunicazione da loro prodotti in precedenza.

Il Canale YouTube con tutti i VIDEO può essere consultato online

L'aspetto social si è poi incrociato con la didattica: ogni scuola ha organizzato un video incontro tramite Google Meet, a cui hanno partecipato in totale una ventina di classi e alcune centinaia di studenti, in cui è stato spiegato ai ragazzi cosa fossero gli ITS con l'ausilio anche di estratti delle interviste che poi hanno potuto trovare sui social per approfondire. 

Ogni lezione è stata a sua volta caricata su YoutubeFacebookInstagram, in modo tale che anche chi non aveva partecipato potesse recuperare questa opportunità. Ogni scuola, così facendo, ha adesso a disposizione un contributo audiovisivo che potrà utilizzare anche per l'orientamento del prossimo anno, superando quindi la logica dell'incontro in presenza con un inizio e una fine ben preciso. 

I materiali prodotti adesso sono di pubblico dominio e possono essere utilizzati da qualsiasi scuola o studente della Toscana per informarsi sulle opportunità offerte dagli ITS, portati alla ribalta nei mesi scorsi nel discorso alle Camere tenute dall'appena insediato Presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno
Quinos
Operazione Finanziata dal POR-FESR Toscana 2014-2020
Por Creo