QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
mercoledì 24 aprile 2019

diNOSauri sabato 09 febbraio 2019 ore 18:43

​Un premio inaspettato

Ricordato in un video l’uomo venuto da Vienna per rinnovare la Toscana



PONTEDERA — Siamo quattro studentesse del Liceo Linguistico “E. Montale” di Pontedera. Abbiamo aderito al progetto che chiedeva di realizzare un breve video per rendere onore a Pietro Leopoldo d'Asburgo, il Granduca di Toscana rimasto nella storia per le sue riforme con cui ha donato una nuova visione della società al mondo allora conosciuto. In ambito amministrativo, per cui abolì gli antichi "mestieri" e creò quella che sarà la Camera di Commercio; in campo sanitario, per cui sostituì i vecchi manicomi con strutture sanitarie più moderne; nella gestione del territorio, con operazioni di bonifica e con la realizzazione di impianti fluviali e acquedotti; Pietro Leopoldo ha anche riformato la legislazione criminale toscana, promulgando il così detto Codice leopoldino, chiamato anche “Leopoldina”, il 30 novembre 1786, atto che fece del Granducato di Toscana il primo Stato al mondo ad abolire formalmente la pena di morte. Dal 2000 la Regione Toscana il 30 novembre ricorda la ricorrenza con la Festa della Toscana

Con nostra grande soddisfazione ci è appena stato comunicato che la Regione ha dichiarato di apprezzare il nostro progetto e che, per ricompensa, ci è stato offerto un viaggio premio a Vienna, città natale di Pietro Leopoldo. 

Il nostro gruppo ha realizzato, a corredo di questo articolo, una sintesi del video con cui abbiamo partecipato al contest sul Granduca Leopoldo.

Giada Pasquinucci, Sara Anselmi, Martina Serra, Silvia Massei (disegno)

Classe 4 DL Liceo Montale, Linguistico, Pontedera (Pisa)

Pietro Leopoldo -Granduca di Toscana