QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
martedì 22 maggio 2018

fattiNOStri mercoledì 11 aprile 2018 ore 20:22

​Un evento da non perdere

Happy Hour della Tecnica e della Scienza: ITIS “G.Marconi” – Pontedera: (19), 20 e 21 aprile.



PONTEDERA — Grande fermento all’ITIS “G.Marconi” di Pontedera, uno dei sei istituti superiori del Villaggio Scolastico, a pochi giorni dall’inaugurazione dell’atteso evento “Happy Hour della tecnica e della Scienza”. 

Di che si tratta? abbiamo chiesto al prof. Massimo Bertolotti, coordinatore dell’organizzazione della kermesse. È una tre-giorni con laboratori e conferenze a tema. Nei laboratori gli studenti dell’Istituto, sotto la guida dei docenti, espongono e spiegano le loro esperienze e i loro “manufatti” tecnologici e scientifici. Le conferenze di quest’anno avranno come tema comune i viaggi nello spazio, anche se non mancheranno interessanti conferenze-workshop su altri argomenti di grande interesse come i Brevetti, la Mobilità e il Lavoro in Europa, la Grafica e il Design, Bibliolandia e le esperienze vissute da alcuni studenti con l’associazione “Libera”.

Perché è nato? Nel 2011, anno della prima edizione, con il Dirigente Pierluigi Robino fu deciso di voler dare un’occasione agli studenti per esprimersi come protagonisti, cioè come attori di prima fila nell’ambiente scolastico, dove i più, per il resto dell’anno, si sentono solo delle comparse.

A chi è indirizzato? L’ingresso è libero? È indirizzato, prima di tutto, agli stessi studenti dell’Istituto, ma è aperto anche agli studenti e docenti degli altri istituti del territorio e, in particolare, quest’anno il giovedì 19/4 (h 8:50-12:50) è dedicato esclusivamente ad accogliere le scuole elementari e medie, per dare ai giovani studenti la possibilità, come e meglio che negli altri anni, di fruire delle varie esperienze di laboratorio. Il venerdì 20 (9:00-12:30 e sabato 21 (8:30-12:30 e 14:30-17:30) ci aspettiamo, come negli anni passati, la partecipazione di numerosi genitori, cittadini della Valdera e di Pisa e di figure aziendali interessate a conoscere le nuove promesse per il mondo del lavoro. L’ingresso è, naturalmente, libero. 

Negli anni, quali sono stati gli elementi di maggiore successo? Negli ultimi anni abbiamo avuto la fortuna di ospitare conferenze con relatori di altissimo livello. Per citarne solo alcuni, ricordo: l’On Maria Chiara Carrozza, Alessandra Fierabracci, Elettra Stradella, Cecilia Laschi, il Prof. Donato dell’Istituto Superiore S.Anna di Pisa, Sandra Burchi (UNIPI), l’ing. Mario Botti (Ufficio Brevetti, a Milano), Giuseppe Trotta e Matteo Bellagotti (Vibrotech), Benedetta Bellucci (Novicrom) e ricordo con piacere la partecipazione di ex alunni diventati imprenditori come Andrea Perini (settore elettrodotti).

Vi sono novità nell’edizione di quest’anno? Come ho detto, da alcuni anni l’evento ha trattato un tema particolare: dagli aspetti diversi dell’attività di Alternanza Scuola-Lavoro, all’Automazione e, quest’anno, lo Spazio.

Questo tema ci intriga e vorremmo saperne di più. Se ci consente torneremo, ing. Bertolotti, per intervistare lei e altri docenti. A presto.

Giuseppe De Benedittis
© Riproduzione riservata