QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
mercoledì 14 novembre 2018

NOSpettacoli domenica 05 febbraio 2017 ore 22:30

​Split: un uomo con 23 e più personalità diverse…

Il gradito ritorno al cinema del regista M. Night Shymalan.



PONTEDERA — Ci sono voluti molti anni prima che M. Night Shymalan tornasse dietro la macchina da presa e l’ha fatto in grande stile.Il noto regista indiano, famoso per aver diretto capolavori come “Il Sesto Senso” e “Unbreakable – Il Predestinato” e il mockumentary (falso documentario) horror “The Visit”, torna alla regia con “Split”, un film con molte frecce al suo arco. Il protagonista Kevin (James McAvoy) è un ragazzo che, a causa di un abuso infantile, ha un disturbo dissociativo dell’identità; a causa di questo ha ben 24 personalità che si alternano all’interno del suo corpo, fra cui quella di uno psicopatico, di una casalinga e di un bambino di 9 anni. Un giorno Kevin, in preda ad una delle sue personalità dissociate, rapisce tre ragazze: Claire, Marcia e Casey; quest’ultima, anche lei vittima di abuso, attuerà il piano di fuga, convincendo una personalità positiva di Kevin ad aiutarle a scappare. Tuttavia dovranno fare i conti con “La Bestia”, la sua ventiquattresima personalità sovrumana che dota il ragazzo di una grande forza e agilità e che riesce ad alterare anche la struttura del suo corpo. Il film è davvero interessante, ricco di colpi di scena, con un finale che lascia lo spettatore a bocca aperta. Con Shymalan finalmente torniamo a gustare una regia semplice, con belle inquadrature e con atmosfere dark che non guastano; una regia che richiama i fasti dei suoi primi film pur con qualcosa di innovativo. Il tutto accompagnato da un ottimo contesto tecnico (montaggio, fotografia etc.) e da ottime interpretazioni, in particolare, naturalmente, quella di McAvoy. Il suo è stato un ruolo particolarmente difficile, in quanto ha dovuto interpretare tanti personaggi, anche nella loro fisicità. Vogliamo dargli un voto? 8/10 li merita tutti. La visione di questo film è consigliata a coloro che vogliono passare due ore piacevoli e magari … anche qualche momento di terrore.

Andrea Toni

4ASI – ITCG E. Fermi - Pontedera