QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
martedì 22 maggio 2018

terraNOStra martedì 27 febbraio 2018 ore 06:33

​Profumo di Sardegna

Campagna Amica della Coldiretti ci ha mostrato i suoi tesori.



IGLESIAS — Volendo proseguire il nostro studio sui prodotti agroalimentari abbiamo deciso di occuparci delle materie prime del territorio del Sulcis e per questo chi, meglio dei produttori stessi, poteva rispondere alle nostre domande sui prodotti a km 0? Abbiamo così colto l’occasione di un mercato di Campagna Amica organizzato da Coldiretti a Iglesias per conoscere alcuni dei suoi protagonisti. La prima persona che abbiamo incontrato è Enrica che ci ha fatto da anfitrione e ci ha introdotto al mercato come se ci presentasse un gioiello, impreziosito dal valore e dalla varietà dei prodotti presentati. Enrica ci ha spiegato che la Coldiretti è un'organizzazione saldamente radicata in Italia e nota in Europa e, dove organizza un mercato, si propone di rappresentare le piccole aziende agricole locali aiutandole a valorizzare l'agricoltura e l'allevamento. Vedendo che la stavamo ascoltando con attenzione, Enrica ha continuato spiegandoci che gli alimenti subiscono alterazioni e modifiche secondo le diverse esigenze e richieste del “mercato” tanto da rendere sempre più difficile trovare prodotti naturali, di stagione e biologici, non solo per chi acquista, ma anche per chi li offre. Infatti oggi non è più così facile trovare clienti che apprezzino prodotti che hanno prezzi più elevati determinati dal maggiore sacrificio e impegno richiesti. Per questo Campagna Amica cerca di calmierare i prezzi dei prodotti per limitare le situazioni di rivalità tra i diversi coltivatori-venditori e in modo da consentire al cliente di poter scegliere liberamente. In questo mercato abbiamo avuto modo di conoscere sia gli uni che gli altri.Una volta raggiunti gli stand, ci siamo divisi in squadre, come avevamo predisposto in classe, in modo che ciascun gruppo potesse concentrare la propria attenzione su alcuni particolari prodotti. Tornati in classe abbiamo poi raccolto i diversi report e abbiamo selezionato gli incontri più interessanti. Fra questi ricordiamo l’intervista fatta alla rappresentante della Fattoria Carta, del comune di Musei, che produce latte di ottima qualità, ottenuto giornalmente dalla mungitura delle mucche da latte di razza “frisona” e venduto fresco. Questo latte è detto "crudo” in quanto è esente da qualsiasi trattamento termico e chimico. Un’altra intervistata è stata Valeria, coltivatrice di pomodori, che ci ha spiegato che nella sua azienda si attua la coltivazione, sia in campo aperto sia in serra, di vari prodotti fra cui i pomodori datterini e a grappolo. Entrambe le aziende offrono prodotti sani e certamente di qualità superiore rispetto a quelli presenti nei supermercati.Anche il panificio denominato “Sa Moddixia” offre una tipologia di pani e altri prodotti da forno tipicamente sardi come la “sa lada” (letteralmente: l'allargata); un altro tipo di pane la cui forma ricorda quella di una ruota è “su pani condiu”, (cioè: il pane condito), caratterizzato dalla presenza nell'impasto di pezzetti di pancetta di maiale. La particolarità di quest’azienda è che il grano utilizzato per la lavorazione del pane è il così detto “grano Cappelli,” un grano anch’esso di produzione propria che fornisce una semola di grande qualità e che viene macinato “a pietra”. Il nome del forno: “Sa Moddixia” deriva dalla denominazione, in sardo, degli arbusti della pianta di lentisco che si usano per realizzare le scope usate per spazzare l’interno del forno a legna. Vogliamo ricordare infine un altro incontro-intervista che ci è rimasto impresso: è quello con Matteo, un giovane imprenditore che ha recentemente avviato una fruttuosa produzione di funghi cardoncelli in serra, dimostrando così che anche i giovani hanno la possibilità di intraprendere un'attività di successo.

Foto di Martina Lecca, Jemina Argiolas e Roberto Foddi

Rebecca Angioni e Daniel Musu

Classe 4A ENO – IPIA (Istituto Professionale per l'Industria e l’Artigianato)“G. Ferraris”, Iglesias, Sardegna