QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
mercoledì 15 agosto 2018

fanNOScuola lunedì 25 giugno 2018 ore 18:21

La Terza Prova al Classico

Quelle temute venti righe



PONTEDERA — Buongiorno Lorenzo, la terza prova è conclusa. Ti è rimasta un po’ di energia per raccontarmi qualcosa?    - La terza è la prova di maturità più temuta per molti: quattro domande a cui rispondere, in 20 righe, su tutto il programma di inglese, filosofia, biochimica e storia dell'arte. Due di queste prove saranno corrette dai commissari esterni e ciò ci preoccupa non poco.    Come sono stati per voi i momenti prima della prova?    - Anche oggi siamo tutti arrivati a scuola con grande anticipo e una volta lì è stato tutto un parlottare e uno sfogliare manuali e appunti, per cercare, qua e là, anche un po’ disordinatamente, di ripassare e di chiarire gli ultimi dubbi, ma con quattro materie da trattare non è stata certo una cosa facile!    Avete provato, durante l'anno, a prevedere, insieme con i vostri prof, delle possibili tracce?    - Certo, come per le altre prove, sono state formulate numerose previsioni di possibili tracce, già sapendo che solo alcune si sarebbero avvicinate forse un po’.    Avete aspettato molto prima di iniziare?    - No. Dato che le prove sono preparate direttamente dalle singole commissioni d’esame, non abbiamo dovuto aspettare l’arrivo di plichi o i tempi tecnici Ministeriali, per cui poco dopo il nostro ingresso abbiamo iniziato ed ecco che, d’un tratto, la tensione si è trasformata in concentrazione.    Il tempo della terza prova è più breve rispetto a quello delle altre due prove. C’è qualcuno che nonostante ciò è riuscito a consegnare in anticipo?    - Sono davvero pochi quelli che sono riusciti a consegnare prima della scadenza delle due ore e mezza. Poi comunque, una volta fuori, hanno aspettato gli altri per commentare, tutti insieme le prove e nessuna traccia era comunque del tutto inaspettata.   E ora?  -Adesso abbiamo tre giorni di pausa prima dell'inizio degli orali. Domani con la pubblicazione dei risultati delle prove scritte potranno essere fatti i primi bilanci.    Grazie per il tuo tempo Lorenzo e…in bocca al lupo!

Intervista a Lorenzo De Carlo, 5A Liceo Classico, Istituto XXV Aprile, Pontedera

Giuseppe De Benedittis