QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
mercoledì 20 febbraio 2019

desigNOS venerdì 01 febbraio 2019 ore 21:36

Museo Piaggio

A tu per tu con il Presidente del Museo, l'Ing. Riccardo Costagliola



PONTEDERA — Nell'ambito del progetto OPUS abbiamo visitato il Museo Piaggio e abbiamo chiesto e ottenuto di incontrarne il Presidente, l'ottimo ing. Costagliola che, cortesemente si è reso disponibile, durante la nostra visita, a darci una breve presentazione e a rispondere ampiamente alle nostre domande.

A noi che chiedevamo il motivo della presenza di tante opere illustrate a fumetti molte delle quali ripotate sulle carrozzerie di splendide vespe, ci ha detto che dal 21 dicembre 2018 al 31 gennaio 2019 il Museo Piaggio ha ospitato, riscuotendo grande successo, la mostra fumettistica (con più di 50 tavole e copertine) del disegnatore Giovanni Timpano. Inoltre quando, nel tempo, alcuni artisti esponevano le loro vespe disegnate, spesso ne lasciavano una in ricordo che rimaneva esposta nel museo. L'ingegner Costagliola ci ha detto di essere stato in Piaggio per molti anni e dopo essere andato in pensione è diventato Presidente del Museo che fu inaugurato nel 2000. L'esposizione, ha continuato l'ingegnere, è stata ampliata nell'aprile dello scorso anno ed ora occupa ben 5000 metri quadri. Fra i tanti modelli di Vespa, l’ingegnere ci ha voluto ricordare la “vespa siluro" che grazie alla struttura affusolata e aerodinamica detenne il record di velocità nel 1951. Ogni anno, in particolar modo nel periodo estivo, i turisti che visitano il museo sono davvero molti. Solo lo scorso anno ne furono accolti ben 70.000!  Sofia Creatini, Suamy Guerra,  Sara Raguzzi 

Seguono due articoli scritti da altre studentesse in visita al museo.    IL MUSEO PIAGGIO. Si trova a Pontedera, in uno dei corpi di fabbrica più antichi del complesso industriale; con il tempo, dal 2000 anno della sua apertura, viene rinnovato e cresce sempre più nelle dimensioni e nella ricchezza delle sue collezioni. In passato e ancora oggi con i vari modelli della Piaggio molti dei quali si possono osservare nel museo, sia adulti che giovani hanno potuto viaggiare sia sulle strade italiane sia all’estero anche su percorsi special, come nei safari. Dopo tanti anni molti modelli sono diventati pezzi da collezione, dal 1946 fino ai più recenti. Fra queste ci affascinano le Vespe Safari pensate appositamente per fare dei veri e propri raid nel deserto. Nel settore delle Vespe Design troviamo modelli con intuizioni particolari legate ad alcune loro parti come sellino, fanale etc o vespe graficate da artisti. Fra le vespe più “strane” ricordiamo la vespa Alfa che oltre che correre su strada, grazie a una grande elica sembra potesse volare come un elicottero. Ce n’è poi un’altra che sembra essere un sommergibile, ma che in realtà è fatta a siluro per correre. Camilla Panicucci e Irene Soldani

DAMMI UNA SPECIAL… La Vespa, che fu chiamata così per la sua forma e per il rumore che in qualche modo ricordava quello dell'insetto, è un modello di scooter prodotto dalla Piaggio ed è considerato un simbolo del design italiano. Il Museo Piaggio ospita una grande collezione che comprende sia pezzi unici, dai primi modelli della Vespa a esemplari più moderni e innovativi sia modelli comuni. C'è un'ala del museo dove si possono ammirare Vespe utilizzate come una sorta di “quadro artistico”. Vari artisti si sono sbizzarriti, come mostrato già nella prima sala, la più recente, è dedicata ai fumetti di Mickey Mouse e dei supereroi Marvel.  Ma non finisce qui…continuando la visita si incontrano modelli davvero originali, come la “Vespa Truccata” utilizzata per il Carnevale di Viareggio oppure la “Vespa mucca pazza” realizzata da Paolo Maria Lemmi per il concorso Vesparte. Si puà dire che la Vespa sia diventata fonte d’ispirazione sia per gli artisti sia che per coloro che sono alla ricerca della libertà.   Camilla Panicucci, Irene Soldani

Classe 4A Liceo Montale, Linguistico, Pontedera, Pisa