QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
mercoledì 24 ottobre 2018

NOSpettacoli giovedì 22 febbraio 2018 ore 22:33

Danzare: più che uno sport, una passione

Intervista al nostro compagno Alessandro sulla sua antica e grande passione.



​PONSACCO — Alessandro, da quando coltivi questa passione?  Fin da piccino ho sempre amato ballare e quando ho compiuto 5 anni mi sono iscritto alla scuola di danza che si chiama Dance School di Ponsacco, dove si praticano vari tipo di ballo come il "mambo", la "samba" e la "baciata".    Come ti vesti e come si sente un vero ballerino mentre balla?  Mi vesto sempre molto elegante per le esibizioni e per le gare di ballo e devo dire che anche quando sbaglio un passo generalmente riesco a recuperare senza farlo vedere.     Come è stato per te iniziare la danza?  Sin dal primo giorno mi hanno affidato a una ballerina di nome Milena e ho provato con i balli latino-americani. Ricordo che la mia prima esibizione fu senza preoccupazioni e che scesi in pista molto tranquillamente. Ancora oggi questo sport mi appassiona molto e mi aiuta a esprimere le mie emozioni.    Come si svolge un saggio?  Incomincio sempre le provei con una marcetta e quando la maestra dà il segnale noi ballerini ci disponiamo in modo da poter ballare. Le esinizioni a cui ho partecipato si sono svolte in giro per tutta la Toscana, anche per vari enti benefici. Spero sempre che un giorno possa ballare con il mio grande idolo, Sara di Vaira.     Che consigli puoi dare a chi vorrebbe incominciare questo sport?  Il mio consiglio è di non arrendersi mai davanti a qualsiasi ostacolo si presenti, di ricordarsi tutte le varie regole e coreografie del balletto assegnato e infine di cercarei di sentirsi sempre felici mentre si balla e di mostrarsi a tutti sorridenti, in modo da trasmettere serenità e piacere al pubblico. 

Fotografie di Angela Balila.

Lorenzo Nigiotti

Classe 3B Liceo Scienze Umane Montale, Pontedera, Pisa - Toscana