QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
mercoledì 13 novembre 2019

NOScorner domenica 12 maggio 2019 ore 15:17

LEZIONE DI MATEMATICA?

Percorsi e considerazioni fra i numeri



PISA — La matematica è la scienza che, in origine e a livello elementare, si occupa di problemi relativi ai numeri ( aritmetica ) e alle figure ( geometria ), caratterizzata da rigorosi metodi di formalizzazione, di calcolo e di deduzione. Da essa è possibile introdurre per la prima volta lo studio quantitativo e non più il solo studio dei fenomeni. L’introduzione di altre scienze quali la fisica e le scienze naturali, hanno fatto in modo che la matematica diventasse ancora più specifica nelle operazioni di calcolo. Tutti almeno una volta nella vita si sono chiesti “Ma a cosa serve la matematica?”. Spesso la matematica viene odiata dagli studenti a causa di un professore terribile o poco attento ai ragazzi, altre volte perché non viene data la possibilità di comprendere a pieno la sua utilità. La verità è che la matematica non ha necessariamente bisogno di avere uno scopo, ma è anche vero che lì dove scienziati e tecnici sono alla ricerca di teorie matematiche che consentano di fare passi avanti, si trovano delle strutture matematiche che vengono in loro aiuto. Tutte le scienze hanno senso solo perché ci aiutano a comprendere il mondo in cui viviamo. Ma a ben considerare è la quota matematica che conferisce rigore "scientifico" alla stessa scienza. Rigore che si basa su dei risultati che sono eterni. L’informatico e matematico Eduardo Sáenz de Cabezón attraverso esempi (come il Teorema di Pitagora) mostra che un teorema è una verità e che la verità è immortale. Le congetture, grazie ai matematici, si convertono in teoremi che saranno veri per sempre. Il mondo in cui viviamo è fatto di regole matematiche. Furono i pitagorici dell’antica Grecia i primi a formulare delle idee e dei pensieri di carattere filosofico, ponendo al centro di ogni relazione espressa in natura i numeri e, addirittura, formulando relazioni basate sul movimento dei pianeti e sulle dimensioni dei petali dei fiori.

I numeri e la matematica sono da sempre stati un modo curioso, creativo, e descrittivo di guardare la realtà. L’idea di poter trasportare tutto ciò che viviamo in un’altra dimensione o in una realtà con dimensioni diverse è possibile solo grazie alla conoscenza della matematica, perché abituati allo studio della disciplina e a pensare matematicamente. La fisica è mossa dalla matematica: entrambe conducono alla realizzazione di esperimenti che ci hanno portato persino a portare delle sonde su Marte e a creare nel vuoto delle stazioni spaziali dove noi umani possiamo vivere. Con la missione Insight della NASA gli scienziati stanno cercando un modo per atterrare su Marte per scoprire maggiori informazioni sul suo nucleo interno e sulla sua evoluzione. Essi hanno costruito uno strumento che include tre sensori di movimento a terra che arrivano a rilevare movimenti piccoli come un atomo! Dunque è la matematica che si pone alla base di qualsiasi armonia strutturale e attuativa di quanto abbiamo intorno.

Basta pensare alla casa in cui viviamo, alla sua struttura e molto altro. Essa si sorregge perché possediamo delle conoscenze matematiche che permettono di far mantenere un equilibrio in tutti i piani, tramite un calcolo strutturale.  

A ben considerare si può dire che la matematica sia diventata un qualcosa più grande della stessa mente umana la quale, pure, è stata capace di produrla. 

E’ un fatto che la matematica è frutto di coscienza, di conoscenza e di volontà umana, ma pure, resta ancora, in parte, sconosciuta.

Luciana Busceti

Classe 4 Liceo Carducci, Pisa

Depistaggi Cucchi, parte civile su astensione giudice: «Questione di opportunità»