QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
lunedì 10 dicembre 2018

fattiNOStri martedì 01 maggio 2018 ore 22:39

​Per orientarci e tradurre rivolgiamoci all'ITIS

All’Happy Hour della Tecnica e della Scienza abbiamo conosciuto come si può costituire un’azienda che abbia per mission la realizzazione di due App.



PONTEDERA — Gli studenti-manager della 3BSA (SA sta per Scienze Applicate) del Liceo "G.Marconi" di Pontedera hanno riferito, nel loro spazio espositivo all'interno dell'appuntamento annuale con l"Happy Hour della Tecnica e della Scienza", di aver eseguito uno studio sulla fattibilità economica della realizzazione di due App. Fatto questo ha costituito una società, la Orienta BSA Scarl e, constatato che fra i propri componenti mancavano alcune competenze necessarie, hanno subito deciso di “assumere” con contratto a termine degli “specialisti” esterni", dei key Partners presi in prestito da uno degli stakeholders dell’azienda: l’Istituto stesso: si tratta infatti di alunni delle classi 5A e 5B dell’indirizzo informatico dell’ITIS. Alcuni studenti della classe 5B, indirizzo informatico (disciplina T.E.P.S.I.T.), hanno avuto il compito di creare una banca dati e un sito Web per la gestione e la consultazione dei dati generati dall'App. Mentre ad alcuni alunni della classe 5A, anch'essa con indirizzo informatico, per la disciplina: Gestione progetto e Organizzazione d'impresa, è stato affidato l’incarico di Capo Progetto per la gestione della documentazione e per il monitoraggio dello stato di avanzamento del progetto d'impresa. Per la creazione delle App è stato utilizzato lo strumento App Inventor (si tratta di un ambiente di sviluppo per applicazioni android, creato da Google, che ora è di proprietà del MIT: Massachusetts Institute of Technology). La prima delle due App è un prodotto utile per tradurre una frase dettata a voce, in una delle lingue disponibili (ascoltando anche le intonazioni della pronuncia della frase tradotta).La seconda è un'App richiesta all’Istituto dall’Associazione Sportiva Dilettantistica OriCecioni, con sede presso il Liceo Cecioni di Livorno, da utilizzare per gestire e monitorare gare di “Orienteering”. Per lo studio di fattibilità la 3BSA ha appreso ad utilizzare lo strumento del Business Model Canvas (si tratta di una procedura utilizzata per la gestione e lo sviluppo di nuovi modelli di business) che ha permesso di descrivere qualitativamente l’impresa e di porre in essere una nuova strategia aziendale. Per lo sviluppo del progetto azienda si è ritenuto di creare e affidare ad alcuni studenti della classe  le funzioni aziendali dirigenziali e operative necessarie per le funzioni di: amministratrice delegata, risorse umane, ufficio legale, funzione marketing, sviluppo e relazioni con i clienti, funzione ricerca e sviluppo, funzione produzione

L'esperienza di alternanza scuola-lavoro degli studenti ha portato alla conoscenza e acquisizione, grazie alla fase di formazione didattica svolta in classe e alla partecipazione a seminari e conferenze di esperti, di competenze nei seguenti settori: problem solving, brainstorming, flipped classroom, role playing, cooperative learning e peer education (questa c'è stata praticamente tra gli alunni della 3BSA del Liceo e gli alunni delle due quinte del Tecnico, ambedue sezioni del Marconi). E al termine dell’esperienza gli alunni sono stati valutati per le competenze raggiunte in ambito tecnico professionale e per la capacità di lavorare in team, per l’autonomia e la propositività, per la capacità di relazionarsi, per l’efficacia comunicativa, per l’uso delle ICT, per l’affidabilità e puntualità. 

La guida e l'assistenza durante tutto il percorso è stata fornita dai docenti Prof.ssa Paola Calloni, referente del progetto "percorsi di simulazione d'impresa" e Prof.ssa Letizia Puma, entrambe docenti di economia e diritto. Altri docenti coinvolti sono stati la docente di Scienze Motorie prof.ssa Mariangela Orlando che ha svolto lezioni teoriche nella classe 3BSA sull'Orienteering e il docente d’informatica (di tutte e tre le classi), Prof. Ivan Venuti

L’esperienza e la descrizione che ne è stata fatta all'Happy Hour sono risultate davvero interessanti e molto professionali. E l’azienda “simulata” è apparsa così vera che è sembrato che qualcuno fosse seriamente interessato ai prodotti realizzati. Il dirigente scolastico, Pierluigi Robino, presente alla dimostrazione, ha espresso il suo vivo apprezzamento, quasi da pari a pari, trattandosi di dirigenti di azienda, ai singoli ragazzi e, naturalmente, ai docenti.

gdb