QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
mercoledì 20 febbraio 2019

diNOSauri sabato 26 gennaio 2019 ore 07:45

Incontro con Timmermans a Cracovia

Il Treno della Memoria e la Commissione Europea: esperienze da ricordare



CRACOVIA — L'esperienza più importante in questi giorni, secondo me è stato l'incontro, all'Università Jagellonica di Cracovia (la stessa in cui hanno studiato Copernico e Woytyla), con il vice presidente della Commissione Europea Frans Timmermans che fra l'altro ha dichiarato: "Le uccisioni iniziano dalle parole. Nel 1933 Hitler ha avviato una campagna di disumanizzazione contro gli ebrei, additati quali colpevoli di tutto. Gli sono bastati cinque anni per creare odio (e indifferenza). E l'odio oggi è di nuovo uno strumento nelle mani dei politici".

A Cracovia quel giorno, fianco di Timmermans, c'era il Governatore della Toscana Enrico Rossi che ha dichiarato: "Senza questa Europa, perfettibile certo, noi torneremo indietro. Si può far meglio ma non si possono dimenticare le cose positive fatte... penso che alla fine un'Europa diversa e più unita vincerà. Sono ottimista". E Timmermans aggiunge: "I problemi del vicino sono i tuoi. Altrimenti saremmo tutti soli". 

In questa occasione ci siamo sentiti come se non ci fosse stato nessun tipo di barriera tra noi e le persone presenti. Io mi sono sentito alla pari di tutti, perfino di un esponente politico così importante. 

Credo fermamente che servano molte occasioni di questo tipo dove veramente tutti siamo uguali e possiamo esporre le nostre idee senza problemi.

Andrea Jouini 5Mec/B IIS Da Vinci Fascetti, Pisa