QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
lunedì 10 dicembre 2018

fattiNOStri venerdì 30 novembre 2018 ore 22:49

Giornata Nazionale per la Sicurezza nelle Scuole

Educazione "peer to peer": studenti tutor di studenti più piccoli sul tema della sicurezza



PISA — Il 23 Novembre presso l’IIS Da Vinci-Fascetti di Pisa si è svolta la Giornata Nazionale per la Sicurezza nelle Scuole. La dott.ssa Anna Eisinberg e l’ing. Francesco Meduri, dell’Istituto Italiano della Sicurezza, promotore della giornata, hanno rilevato la soddisfazione dell’Istituto, degli insegnanti e del dirigente scolastico per l’ottimo risultato ottenuto dagli studenti delle scuole superiori che, una volta “istruiti”, hanno saputo trasmettere con efficacia ed entusiasmo i principi e gli insegnamenti relativi alla sicurezza ai bambini più piccoli, in una perfetta azione peer-to-peer.

Noi di quinos.it siamo intervenuti per ascoltare gli interventi e per intervistare alcuni studenti al fine di capire meglio la metodologia della Peer Safety Education.

Davide Drago e Eleonora Dragoni entrambi del Liceo Artistico Russoli e Emma Dini, Francesco Melai, Eugenio Taccola, Giorgia Puntoni e Guilherme Zene De Azevedo dell’ITIS e tutti di 5BTA, sono i ”tutor peer to peer” che abbiamo intervistato.

Sai dirmi cosa ti rimane di questi progetti? Devo dire che, pian piano ho visto con piacere che si qualificava il mio approccio personale alla Sicurezza e in più ho acquisito confidenza nella capacità di comunicazione e in particolare nel trasmettere i concetti della sicurezza ai più piccoli. 

Oltre all'interazione con bambini e ragazzi di ogni fascia di età avete avuto l'opportunità di lavorare con manager aziendali e di interagire con Istituzioni ed Aziende. Queste attività hanno inciso sulle competenze di voi tutor?  Credo senz’altro di sì, come pure sono convinto che attraverso la normale attività didattica forse no si sarebbe potuto raggiungere lo stesso risultato.

Oggi parliamo della “Giornata della Salute, Sicurezza e Ambiente” nella Scuola, della “Giornata della Sicurezza” nell’azienda Saint Gobain, del progetto “Obiettivo Zero” nelle aziende cartarie di Porcari e dell’esperienza effettuata al DIDACTA di Firenze. Ci vuoi dire cosa ti hanno lasciato queste esperienze? L’obiettivo della “Peer Safety Education” è stato quello di avviare un percorso auto-sostenibile, orientato ad accrescere in noi “discepoli” la Cultura della Sicurezza e la Consapevolezza del Rischio in modo tale che, successivamente, siamo noi stessi diventati tutor di altri studenti più giovani. Certamente se vi sarà un sempre maggiore impegno da parte delle istituzioni il nostro compito potrà esserne avvantaggiato soprattutto se aderiranno, come ha fatto oggi la dott.ssa Sabrina Tartaglia, direttrice dell’Ufficio INAIL di Pisa, alle nostre iniziative, portando la ricchezza della loro esperienza e delle informazioni in loro possesso.

Elisa Gini

DAMS di Firenze 1° anno