QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
lunedì 17 febbraio 2020

NOSnews martedì 21 gennaio 2020 ore 11:40

Studenti toscani al Gran Premio di Matematica

Una gara di logica su livelli di difficoltà progressiva che richiedono capacità intuitive oltre a ragionamento e propensione al problem solving



FIRENZE — Oltre 8.000 studenti si sfideranno per aggiudicarsi la XIX edizione del “Gran Premio di Matematica Applicata”, il concorso educativo realizzato dal Forum ANIA-Consumatori in collaborazione con la Facoltà di Scienze Bancarie, Finanziarie e Assicurative dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e il patrocinio del Consiglio Nazionale degli Attuari.

Il concorso coinvolge 139 istituti superiori di quasi tutte le regioni italiane, compresa la Toscana dalla quale partecipano cinque scuole: IIS A. Checchi di Fucecchio, ISIS V. Fossombroni di Grosseto, Liceo Leon Battista Alberti di Piombino, Liceo scientifico E. Fermi di Massa, ITS Sarrocchi di Siena. L'obiettivo è quello di valorizzare le competenze logico-matematiche dei ragazzi, incentivando l’adozione del problem solving.

Il Gran Premio prevede due prove, con quiz originali di difficoltà progressiva che richiedono ragionamento logico e buone capacità intuitive. La prima prova si è già tenuta il 16 gennaio presso l’istituto di appartenenza dei ragazzi. La finalissima del concorso, a cui accederanno solamente i migliori studenti di ogni scuola, si svolgerà invece il 21 febbraio presso le sedi dell’Università Cattolica di Milano e di Roma, determinando la classifica finale.

La manifestazione si chiuderà il 21 marzo 2020 presso l’ateneo milanese, dove verranno premiati i vincitori insieme ai rispettivi docenti alla presenza di autorevoli rappresentanti del mondo accademico e delle imprese assicuratrici.

Uno spettacolo di edutainment su temi assicurativi caratterizzerà la giornata con un momento di orientamento, in cui verranno illustrati agli studenti i corsi di studio in ambito finanziario e assicurativo.

Massimo Giletti caccia l'ex brigatista Etro, aveva detto in tv: «Meglio mani sporche di sangue»