QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
lunedì 06 luglio 2020
corriere tv
Salvini: «La Lucarelli sfrutta il figlio per fare politica»

NOSnews sabato 01 febbraio 2020 ore 15:48

Gli studenti preferiscono il Liceo

Secondo i dati resi noti dal Ministero dell'Istruzione la scelta del Liceo è al primo posto ma la Toscana è tra le prime regioni per i Professionali



FIRENZE — Gli studenti hanno effettuato le loro scelte attraverso la piattaforma messa a disposizione dal Ministero dell’Istruzione, procedura on line per le classi prime delle Scuole primarie e per le Secondarie di I e II grado, tramite domanda cartacea per la Scuola dell’infanzia. Facoltativa l’adesione al sistema elettronico da parte delle scuole paritarie.

Secondo i primi dati elaborati i Licei si confermano in testa alle preferenze. Il 56 per cento delle domande presentate per le classi prime della Secondaria di II grado ha riguardato un indirizzo liceale, dato in crescita rispetto all'anno scorso. Gli Istituti tecnici passano al 30 per cento in calo così come calano leggermente i Professionali, dal 13 al 12 per cento. 

Il trend è in crescita per gli indirizzi liceali dal 2014, mentre è stabile il dato del Classico, cresce l’interesse per il Liceo scientifico, tra Scientifico tradizionale l’opzione Scienze applicate e la sezione a indirizzo Sportivo.Diminuiscono le iscrizioni al Liceo linguistico. In crescita l’Artistico e il Liceo delle Scienze umane. Stabili il Liceo europeo/internazionale e i Licei musicali e coreutici.

Uno studente su tre ha scelto un Istituto tecnico. Il Settore Economico è all’11per cento mentre il Settore Tecnologico è stabile al 19. I Professionali scendono al 12 per cento rispetto al 13 del 2019/2020.

La più alta percentuale di iscritti ai Professionali è in Emilia-Romagna, seguita da Basilicata e, a pari merito, Toscana e Campania.

Tag
 
Programmazione Cinema