QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
sabato 19 ottobre 2019

fanNOScuola sabato 13 luglio 2019 ore 18:56

DIDACTA 2019

L'Assessora Grieco presenta l'edizione 2019 della grande Fiera Toscana per la scuola.



FIRENZE — Giovedì 11 Giugno 2019 presso la Sala Cutuli di Palazzo Strozzi Sacrati, in piazza Duomo 10 a Firenze, Cristina Grieco, Assessora all’Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Toscana, ha presentato le attività messe in campo dalla Regione in collaborazione con l’USR, all’interno della terza edizione della Fiera Didacta Italia, che si terrà dal 9 all’11 ottobre prossimi, alla Fortezza da Basso.

Innovazione, valorizzazione e orgoglio sono le parole ripetute più volte dall’Assessora Grieco, che conduceva la presentazione con Ernesto Pellecchia, Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale, Paola Concia, coordinatrice del comitato organizzativo della Fiera e Sara Funaro, Assessora all’Educazione, Università e Ricerca del Comune di Firenze affiancati dal Responsabile della Segreteria dell’Assessorato, Luca Lischi. 

“Oggi, presentando in anteprima l’edizione 2019 di Didacta, ha esordito l’Assessora, desideriamo lanciare un messaggio ai docenti e al personale della scuola di tutta Italia e in particolare della Toscana. Fiera Didacta Italia sarà presente quest’anno con tante iniziative con l’obiettivo di favorire un proficuo dibattito sul mondo dell’istruzione, tra Enti, Associazioni e Imprenditori, al fine di creare un punto di incontro tra le scuole e le aziende del settore”…. Lo stand della Toscana quest’anno avrà uno spazio doppio, disposto su due piani, per accogliere un maggior numero di studenti e per le numerose premiazioni previste. Negli incontri si parlerà anche di lavoro, coinvolgendo gli insegnanti che saranno orientati per promuovere i corsi ITS…Altre novità saranno: il Festival della Creatività, il Festival dell’Inclusione; l’iniziativa “classe senza zaino”, la presentazione dei lavori delle scuole fra cui, per esempio, l’ITS Moda: mini-laboratorio per far vedere l’innovazione nel campo della moda; le professionalità alberghiere e le altre imprese didattiche avviate nelle scuole, come la scuola che ha organizzato un’officina di manutenzione motori insieme con l’azienda Mercedes…Si parlerà inoltre dei viaggi di formazione all’estero per gli student degli istituti tecnici e commerciali (sul tipo degli Erasmus attivati per gli universitari) che sono finanziati dalla Regione Toscana.

Ci sono differenze rispetto alle precedenti edizioni? A rispondere è la dott.ssa Paola Concia: “L’edizione di Fiera Didacta 2019 sarà dedicata a Leonardo da Vinci in occasione dei 500 anni dalla sua morte. Quest’anno il claim è ‘Voce del verbo innovare' perché da qui si getteranno le basi per il futuro della scuola italiana nel nome dell'innovazione, facendo leva sulla trasformazione digitale e sull'evoluzione tecnologica. Questo è il 3° anno, ha continuato la dott.ssa Concia, e così la Fiera esce dalla fase start up. Didacta, ha continuato, ha lo stesso format di Fiera Didacta International che è nata in Germania 60 anni fa e ogni anno ha luogo in tre città diverse. L’ultima edizione tedesca è stata a Colonia e ha visto la partecipazione di ben 150.000 persone di cui il 50% insegnanti e 1000 aziende. Quando tre anni fa decidemmo di attuare una versione italiana, chiedemmo a Didacta International di far parte del Comitato Organizzatore di Didacta Italia.

Dal punto di vista del suo ufficio quali novità ci sono quest’anno? Chiediamo al Direttore Regionale Pellecchia.“Nella prossima edizione di Didacta l'USR condividerà con la Regione il progetto Toscana Musica, un Progetto di Educazione Ambientale e un altro Progetto per ricordare la figura di Aldo Moro. Ritengo che questi progetti rappresentino un'opportunità formativa che i dirigenti scolastici e i docenti sono sicuro sapranno cogliere e apprezzare”. E confidiamo nel fatto che la prossima edizione possa registrare un numero di presenze ancora maggiore rispetto allo scorso anno, non solo a livello regionale, ma anche nazionale. Stiamo lavorando tutti in questa direzione”. 

Quali sono i maggiori riscontri nel mondo della scuola? “Didacta mette in campo in modo sinergico tutte le competenze necessarie per affrontare questo delicato passaggio epocale chiamato “mondo del lavoro”, spiega ai presenti la dottoressa Concia. “È necessaria una formazione per quelle competenze che serviranno nel mondo del lavoro. L’obiettivo è far si che Didacta diventi un punto di riferimento per la scuola e per gli insegnanti. Guardiamo decisamente al futuro e per questo, ripeto, sottolineiamo l’importanza di “innovare”. Altra caratteristica di Didacta è l’attenzione per una ecosensibilità anche al suo interno. È da sottolineare che Didacta Italia ha la stessa anima formativa di Didacta International coniugata con la presenza espositiva di oltre 200 aziende espositrici, appartenenti alla filiera della scuola, che rappresentano a Didacta il link tra il mondo del lavoro e il mondo della scuola che presenteranno i loro prodotti più innovativi.

Quest’iniziativa coinvolge di più gli insegnanti o gli studenti? Cristina Grieco: “Didacta rispetto ad altre fiere sulla scuola presenti in Italia che si propongono di orientare gli studenti, mira volutamente più agli insegnanti, seguendo il modello tedesco di Didacta International. Gli studenti potranno però essere coinvolti per fare da tramite con un’attività di comunicazione come quella svolta dalla nostra testata QUInos. Inoltre c’è l’attività delle premiazioni degli studenti e delle scuole che, in aggiunta agli interessanti corsi di aggiornamento, riesce a coinvolgere sempre più numerosi insegnanti.” afferma, l’Assessora. ”Vorrei per questo rivolgere un invito particolare ai dirigenti scolastici e ai docenti delle scuole toscane a partecipare numerosi, perché abbiamo l'ambizione di credere che la qualità della scuola toscana possa raggiungere, anche grazie ad appuntamenti come questi, livelli di innovazione sempre più alti”. Da ricordare che ci saranno moltissimi eventi formativi diretti agli studenti da 0 a 18 anni, con il supporto dell’Istituto Innocenti di Firenze. Il programma scientifico, che è curato da INDIRE, è già on line e gli insegnanti possono iscriversi sin da ora. E l’Assessora Grieco conclude, con qualche compiacimento, dicendo: “Non ci nascondiamo che il tutto vuole rappresentare un momento di orgoglio, sia per le scuole che per gli insegnanti”.
Luciana Busceti

Classe 5C - Liceo Economico Sociale “G.Carducci”, Pisa 

Matteo, il bodybuilder «squalificato» alla macchina della verità