QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
mercoledì 19 febbraio 2020

fattiNOStri mercoledì 12 febbraio 2020 ore 13:00

La biblioteca dei ragazzi parla di arte

Gli alunni della scuola Amici di Campiglia coinvolti nel percorso che unisce arte, cultura e storia nell'ambito del progetto Biblinscuola 2019-2020



CAMPIGLIA MARITTIMA — Si è svolto alla scuola primaria Amici di Campiglia Marittima il secondo incontro della terza edizione del progetto “Italia per l'Europa - percorsi di Arte e musica per la scuola primaria”, contenuto in Biblinscuola 2019-2020, creato e implementato nelle classi da Valentina Fabiani responsabile della biblioteca dei ragazzi “Il palazzo dei racconti” con sede a Palazzo Pretorio. 

“Gli studenti hanno affrontato, attraverso Paul Klee, un viaggio sulle vie sconosciute dell'Africa, alla ricerca di un'espressione artistica moderna, vitale e primigenia – ha spiega raccontato la dottoressa Valentina Fabiani - hanno poi immaginato lune, soli, pentagrammi di musica, elmi, scivoli, cubi, piramidi e scale, con l'opera astratta e universale di Kandinsky, il grande pittore russo. Il percorso infine si è snodato, tra le antiche vie che hanno creato l'Europa, che sono state percorse da uomini e donne di ogni provenienza, fin dal Medioevo e anche prima, e che sono state vettori che hanno identificato la cultura del nostro continente, attraverso i viaggi e lo scambio di conoscenze, dei popoli di tutto il mondo, che vi si sono incontrati”. 

L'incontro è stato accolto con interesse dagli studenti e dagli insegnanti che, per l'occasione, hanno attrezzato la palestra della scuola a sala di proiezione, per partecipare al meglio alle attività di storia dell'arte de “Il palazzo dei racconti”, dedicate proprio alla loro istituzione. 

“Questo progetto annuale di arte e di educazione allo sguardo ha acceso, sempre di più, negli anni, l'entusiasmo degli studenti che hanno partecipato agli incontri - ha commentato Valentina Fabiani - con riflessioni nuove e originali, citando persino le opere analizzate nelle edizioni precedenti”.

L’assessore all’istruzione Iacopo Bernardini esprimendo soddisfazione per il progetto ha affermato che tale percorso “costituisce un momento di crescita importante per i nostri ragazzi e va ad arricchire la già ottima offerta formativa delle nostre scuole primarie puntando fin dai primi anni di formazione sul valore di una cultura europea come tratto identitario forte”.

Dopo l'incontro su Caravaggio, svoltosi a dicembre 2019 e quello su Klee dei primi di febbraio 2020, il prossimo appuntamento sarà il 27 febbraio 2020, con una data che porterà alunni e insegnanti nel Rinascimento.

Renzi: "Conte ci rappresenta appieno in UE, no divisioni"