QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
mercoledì 14 novembre 2018

NOSgadget giovedì 25 ottobre 2018 ore 08:19

Laboratorio K: NONSOLOGIOCO

SPECIALE DIDACTA. Robot modulari, torri, ponti e giochi di incastro per imparare e...sognare.



FIRENZE — Nella fiera Didacta, in un contesto di stand affollati di insegnanti, fa eccezione lo spazio espositivo-laboratoriale di Laboratorio K che abbiamo sempre trovato affollato di giovani studenti, intenti a provare i numerosi giochi esposti. Un brillante Simone Masala, conduttore dello stand con la sapiente regia di Barbara Pitzanti, dava loro le spiegazioni iniziali o i consigli per il migliore uso dei vari pezzi e poi i ragazzi continuavano liberamente. Abbiamo chiesto a Simone notizie della sua attività e dei giochi esposti e ci ha risposto che la sua associazione, attiva a Cagliari, ha come fine la ricerca e la promozione di forme di didattiche coinvolgenti che, con il gioco, si propongono di rendere più facili vari contenuti curricolari scolastici. “Un altro aspetto di cui siamo orgogliosi” ci ha dichiarato Simone, “consiste nel fatto che proponiamo anche un’attività robotica. A differenza di altri, non ci occupiamo di programmazione, ma dell’assemblaggio vero e proprio. Infatti abbiamo trovato in India dei moduli, in kit di montaggio, con la possibilità di realizzare anche delle varianti personali di robot, in modo da poter dare sfogo alla creatività dei ragazzi che potranno  così diventare i designer dei robot che usano”. Siete stati in India per svago? "In realtà viaggiamo molto alla ricerca di nuove idee e prodotti. Nell'ultimo anno siamo stati nelle fiere di Shanghai, Norimberga, Hannover, Nuova Delhi, all'università di design di Hong Kong e, in Italia, siamo stati al museo MAXXI di Roma. Chi sono i primi fruitori delle vostre “scoperte"? I primi sono gli studenti di varie scuole di Cagliari, dove risiediamo, ma naturalmente, anche quelli in visita a manifestazioni a cui partecipiamo, come questa.

Nelle foto vediamo Simone Masala con due “apprendiste-giornaliste” di quinos e il loro coordinatore; un gruppo di studenti intorno al tavolo del "Creative Lab", il laboratorio dove viene stimolata la creatività e insegnata la logica e il design; Simone con un gruppo di insegnanti; due designer alle prese con nuove costruzioni, prodotte a Hong Kong, rivolte a ingegneri e architetti.

Giuseppe De Benedittis