QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
mercoledì 19 febbraio 2020

fattiNOStri mercoledì 05 febbraio 2020 ore 11:08

Cooking Quiz fa tappa tra gli chef del Chino Chini

Ogni classe è diventata una squadra, una sfida a rispondere nel minor tempo possibile ai quesiti studiati e proposti dal Comitato Scientifico



BORGO SAN LORENZO — Riflettori accesi all’Istituto di Istruzione Superiore Chino Chini di Borgo San Lorenzo. Gli studenti delle classi 4^ a indirizzo cucina, pasticceria e sala hanno accolto con molto entusiasmo lo staff di Cooking Quiz.

Francesco De Rosa, Chef ALMA ha illustrato ai ragazzi il Baccalà, una lezione coinvolgente alla quale gli studenti hanno partecipato attivamente e con molto entusiasmo. La seconda fase del contest è stata guidata da Alvin Crescini: ogni classe è diventata una squadra chiamata a rispondere esattamente e nel minor tempo possibile alle domande multi-risposta, vero o falso e agli indizi, quesiti appositamente studiati per ogni appuntamento dal Comitato Scientifico.

Entusiasta del progetto il professore Michele Occhibove, referente e organizzatore dell’attività a scuola “Il Cooking Quiz è come sempre un’iniziativa affascinante ha dato la possibilità ai ragazzi di avere una formazione su un argomento che a scuola forse è poco trattato, ma ci siamo arricchiti ed è stato un momento formativo e divertente e allo stesso tempo abbiamo dato ai nostri allievi la possibilità di mettersi in gioco e di partecipare ad un’attività goliardica e formativa”.

“E’ ormai il 4^ anno consecutivo che partecipiamo al Cooking Quiz - ha proseguito il professor Francesco Leanza - Siamo davvero contenti e partecipi di questo “progetto” firmato Plan e ALMA che fa sì che i ragazzi si confrontino e abbiano a che fare con una realtà di insegnamento differente dai soliti canoni quotidiani in classe. Siamo i detentori del 1^ premio della scorsa edizione per l’indirizzo “sala” e quest’anno speriamo di arrivare sul podio anche con la cucina. Come al solito l’organizzazione è eccellente!”.

Presente alla tappa di Borgo San Lorenzo, Jacopo Fabbrini di CNA Firenze “Siamo contentissimi di essere partner di questo fantastico progetto perché il Cooking Quiz è un format che ci piace molto e punta sui giovani. Come CNA siamo accanto a chiunque voglia fare impresa. A livello europeo abbiamo portato una proposta molto importante che riguarda l’etichettatura dei prodotti. Una proposta che va in contrasto con quella francese, inglese e belga che invece vuole catalogare i prodotti alimentari attraverso un simbolo grafico a forma di semaforo che indica se un prodotto è buono, medio oppure non eccellente. Secondo noi questa modalità va a penalizzare alcune delle nostre eccellenze come ad esempio l’olio di oliva e alcuni tipi di formaggio in quanto vengono considerate solamente le quantità di ingredienti all'interno di 100 grammi di prodotto e non di singole porzioni. Noi invece stiamo testando la “batteria” che indica sulla confezione il fabbisogno giornaliero di quell'ingrediente relativo ad una singola porzione. Ci auguriamo che la nostra proposta sia omologata. Per questi ragazzi che entreranno nel mondo del lavoro è fondamentale che certe eccellenze siano tutelate e che non si diffonda in giro per il mondo che alcuni dei nostri prodotti abbiano il semaforo rosso e vengano quindi considerati negativi. In bocca al lupo a tutti i partecipanti di Cooking Quiz”

In ogni edizione il Cooking Quiz riserva una novità agli studenti, quest’anno è l’introduzione di quesiti legati a Pellegrino Artusi "Doppio gusto per Casa Artusi, nell'anno del bicentenario della nascita del padre della cucina domestica italiana” - ha detto Laila Tentoni, Presidente di Casa Artusi - “avviare con il Cooking Quiz una importante collaborazione con ALMA e, grazie alla prestigiosa scuola Internazionale fondata da Gualtiero Marchesi (Premio Artusi 1998) mettere a servizio dei maestri di cucina di domani anche una guida come la Scienza in cucina che, imperitura, continua ancora oggi a fornirci preziosi consigli".

Cooking Quiz è attento anche all’ambiente riservando una sezione ai preziosi consigli del presentatore Alvin Crescini su come effettuare una corretta raccolta differenziata degli imballaggi e dei prodotti utilizzati in cucina grazie alla collaborazione del Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica e del Consorzio Nazionale Riciclo e Recupero Imballaggi Acciaio.

Grandissimo successo per l’App “cookingquiz”, con migliaia di download. Quesiti preparati appositamente dagli Chef ALMA e dai docenti degli Istituti Alberghieri coinvolti nel Cooking Quiz mettono alla prova l’utente sulla propria preparazione in cucina. Un modo divertente ed innovativo per misurarsi e soprattutto per vincere tanti fantastici premi: ogni mese Buoni Vacanze mentre come premi finali un Voucher di contributo allo studio per un corso di alta formazione presso ALMA, La Scuola Internazionale di Cucina Italiana e due vacanze a Barcellona! 

A partire da marzo in tv su oltre 40 televisioni regionali tutti gli appuntamenti registrati all’interno delle Scuole: pillole sulla cucina tradizionale, curiosità, consigli pratici per una sana e corretta alimentazione faranno da cornice al coinvolgente quiz-show dei ragazzi coinvolti nel progetto.

Affiancano il Cooking Quiz: CNA Agroalimentare, Coal, Cooperlat, COREPLA Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica, Electrolux Professional, Eurovo, Granarolo, Oleificio Zucchi, Qui da noi Cooperative Agricole, RICREA Consorzio Nazionale Riciclo e Recupero Imballaggi Acciaio, Unicam.

Renzi: «Sbagliato dividersi su questioni europee»