QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
lunedì 10 dicembre 2018

NOSnews mercoledì 22 marzo 2017 ore 05:56

22 Marzo: Giornata Mondiale dell'Acqua

Acque SpA si allinea ai propositi mondiali di riduzione e riutilizzo delle acque reflue provenienti da scarichi cittadini e da usi industriali e agricoli.



PISA — Globally, the vast majority of all the wastewater from our homes, cities, industry and agriculture flows back to nature without being treated or reused – polluting the environment, and losing valuable nutrients and other recoverable materials”. (http://www.worldwaterday.org/theme/).

La Giornata Mondiale dell'Acqua si svolge ogni anno il 22 marzo per focalizzare l'attenzione sull'importanza della gestione sostenibile delle risorse di acqua dolce.

Fu istituita nel 1993 dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Ogni anno la Giornata Mondiale dell'Acqua mette in luce un aspetto specifico dell’elemento idrico. Nel 2016 il tema è stato "L'acqua e l'occupazione", nel 2017 è: “le acque reflue”. Il tema di quest’anno vuol farci riflettere sui modi per ridurre e riutilizzare le acque “usate” provenienti dagli scarichi cittadini e dagli usi industriali e agricoli, in modo da raggiungere gli obiettivi previsti per lo sviluppo sostenibile (“Sustainable Development Goal 6”).

Dato che le risorse idriche di acqua potabile NON sono inesauribili è necessario migliorare la raccolta e il trattamento delle acque reflue in modo che sia possibile riutilizzarle, almeno in alcuni settori come l’agricoltura e l’industria che, insieme ai grandi allevamenti di bestiame, sono i maggiori consumatori di acqua potabile e produttori di acque reflue.

Come per i rifiuti, dove ci viene chiesto di ridurre quelli NON riciclabili con l’applicazione della raccolta differenziata, anche per l’acqua abbiamo bisogno di ridurre le quantità di acqua inquinata che produciamo. Lo “sviluppo sostenibile 6” prevede che entro il 2030 siano garantiti a tutti gli abitanti della Terra la gestione sostenibile delle acque e dei servizi igienico-sanitari. Questa finalità include l'obiettivo ambizioso di dimezzare la percentuale di acque reflue da trattare e di aumentare il riciclo dell'acqua e il suo sicuro riutilizzo.

Si considerino alcuni dati gravissimi: 663 milioni di persone ogni giorno devono rapportarsi con la mancanza d’acqua: sono 11 volte la popolazione italiana! Sono 1,8 miliardi le persone (28 volte la popolazione italiana) che utilizzano per bere fonti di acqua contaminata con conseguente diffusione di malattie infettive come colera, dissenteria, tifo e poliomielite e con la morte di circa 842.000 persone ogni anno. (OMS / UNICEF 2014 / OMS 2014). E parlando del tema del giorno, sono oltre l'80% le acque “usate” che rifluiscono nell'ecosistema senza essere trattate o riutilizzate (Sato, et al, 2013).

“Acqua e sviluppo sostenibile sono temi intrinsecamente correlati – spiega Giuseppe Sardu, Presidente di Acque SpA, gestore idrico del territorio del Basso Valdarno di cui fa parte la provincia di Pisa-, ( …omissis ….).  Aderire con convinzione alla Giornata Mondiale dell'Acqua significa per Acque SpA rinnovare un impegno quotidiano: diffondere una cultura di rispetto dell'ambiente e della risorsa idrica, proporre comportamenti e modelli di consumo sostenibili, sostenere progetti di solidarietà e di cooperazione internazionale per l'accesso all'acqua potabile delle popolazioni che ne sono prive”.

Quest’anno Acque SpA ha lanciato un “challenge fotografico” su Instagram. Il tema del concorso è l’acqua della Toscana, una risorsa di cui pochi considerano il lungo “viaggio” affrontato per il nostro consumo e per essere restituita all’ambiente. Un viaggio tra tecnologia, natura e sostenibilità.

In occasione della Giornata Mondiale dell'Acqua 2017 le foto più significative saranno svelate sulla pagina Facebook di Acque. (info: http://www.acque.net/wwd-0)

Giulio Altese

4B XXV Aprile, Liceo Classico, Pontedera