QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
quinos, Cronaca, Sport, Notizie Locali quinos
mercoledì 14 novembre 2018

desigNOS giovedì 01 novembre 2018 ore 21:32

​“100 Mani” è il Good Practices del XXV Aprile

SPECIALE DIDACTA. L'assessora Cristina Grieco premia un gruppo di studenti del Liceo Scientifico XXV Aprile di Pontedera.



FIRENZE — Il 19 Ottobre alla fiera DIDACTA, sono stati premiati i progetti delle scuole toscane riconosciuti come “Good Practices” (Buone Pratiche). Fra queste c’è il Liceo Scientifico XXV Aprile di Pontedera, grazie al progetto artistico “100 Mani”, un dipinto d'arte contemporanea, realizzato da un gruppo di studenti coordinati dalla professoressa Anna Ferretti. Abbiamo intervistato la professoressa Ferretti per avere i particolari dell’attività. Si tratta di un laboratorio di arte contemporanea, ci ha detto, svolto in collaborazione con un'artista professionista che quest'anno è stato Aleandro Roncarà, artista di “Pop Art made in Tuscany”. La prof ha continuato spiegando che il progetto è diventato una tradizione della scuola e che è effettuato da molti anni: i ragazzi si incontrano fuori dell'orario scolastico e ogni anno vi si applicano disinteressatamente e con grande passione. Al contrario di altri laboratori scolastici questo è del tutto volontario e gli studenti scelgono liberamente se parteciparvi. Una finalità del progetto è di abbattere le barriere culturali e di opinione nei confronti dei ragazzi con disabilità ricorrendo all’arte come mezzo di comunicazione universale. Lavorando spontaneamente e insieme, gli studenti del gruppo imparano a capire cosa vuol dire lavorare insieme, realizzando un vero e proprio gioco di squadra in cui ciascuno di loro è importante. Il lavoro svolto da questi ragazzi, assistiti dell’insegnante, per la costanza e per l'impegno dimostrato è stato riconosciuto come Buona Norma.

Il fatto che progetti come questo ricevano riconoscimenti e apprezzamenti in ambito regionale non può che incoraggiare e stimolare gli autori e tutti, in particolare in considerazione del fatto che l'arte spesso è disconosciuta dalle istituzioni che dovrebbero piuttosto promuoverla. Dunque “Chapeau” alla professoressa Ferretti e ai suoi ragazzi! Ad maiora!

Elisa Gini, maturità 2018, Liceo Scientifico XXV Aprile, Pontedera (PI)